HOMEPAGE APPUNTAMENTI Sale attesa per l’eclissi solare di domani 20 marzo, ecco come e...

Sale attesa per l’eclissi solare di domani 20 marzo, ecco come e quando ammirarla

577
CONDIVIDI

Manca ormai pochissimo a quello che è sicuramente l’evento astronomico più atteso dell’anno e che sarà ben visibile dall’Italia: certo non si tratterà di un’eclissi totale, ma localmente avremo una copertura del disco solare fino attorno al 70% in alcune zone. L’ultima eclissi di sole visibile sul nostro Paese risale a 4 anni fa e un evento del genere non si ripeterà fino al 2026: pertanto non è il caso di perdersi quel che accadrà fra poche ore. Tutti quindi con gli occhi all’insù il 20 marzo da poco dopo le 9 del mattino e fin quasi verso mezzogiorno, con l’oscuramento massimo che avverrà circa un’ora dopo l’inizio dell’eclissi: il fenomeno si potrà iniziare ad osservare a partire dalla Sardegna attorno alle 9.15, poi toccherà nei minuti successivi al resto d’Italia.

 Un’eclissi di Sole avviene quando la Luna va a frapporsi tra il Sole e la Terra, proiettando la sua ombra sul nostro Pianeta. Fortunatamente il meteo non dovrebbe tradire le attese: per venerdì mattina quasi ovunque avremo cieli sereni o poco nuvolosi, con qualche disturbo in più possibile solo sulle Isole Maggiori e all’estremo Nord-Ovest.

Per ammirare l’eclissi ed evitare danni alla vista anche permanenti, non si dovrà certo guardare il sole ad occhio nudo, ma sarà bene munirsi di appositi occhiali, che si possono facilmente procurare da un ottico o negli esercizi commerciali che trattano strumentazione astronomica. Non vanno bene nemmeno i normali occhiali da sole, così come i telescopi o binocoli, se non provvisti di filtri appositi.