HOMEPAGE CRONACA Questura di Frosinone: Individuati i responsabili del pestaggio a Cassino. Misure Cautelari...

Questura di Frosinone: Individuati i responsabili del pestaggio a Cassino. Misure Cautelari per tentato omicidio

195
CONDIVIDI

Nel rispetto dei diritti della persona indagata e della presunzione di innocenza, per quanto risulta allo stato, salvo ulteriori approfondimenti ed in attesa di giudizio, si comuinca quanto segue:

In considerazione dell’episodio di violenza avvenuto nelle settimane precedenti nella città martire, relativo al pestaggio di un giovane di 25 anni originario di Cassino, inseguito da alcuni giovani, colpito brutalmente alla testa  con una chiave metallica, con il manico in ferro di un crick e con una mazza da baseball, nei pressi della sua autovettura, il Commissariato di P. S. di Cassino e la Squadra Mobile di Frosinone, hanno avviato una complessa indagine che si è conclusa con l’individuazione degli autori della feroce aggressione.

L’attività di polizia giudiziaria ha rivelato una serie di eventi che hanno visto coinvolti gruppi avversi costituiti da personaggi campani e soggetti residenti nel cassinate, già noti alle Forze dell’ordine, perché dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico, in riferimento all’ultimo episodio delittuoso, la Procura di Cassino ha ipotizzato il tentativo di omicidio per le dinamiche dell’accaduto e la conseguente prognosi di 40 giorni riportata dalla vittima in seguito alle lesioni subite.

Nella mattinata odierna, il GIP del Tribunale di Cassino, accogliendo le richieste del Pm titolare dell’inchiesta, ha emesso la misura della custodia cautelare in carcere per 5 soggetti accusati di tentato omicidio e altresì disposto il divieto di avvicinamento per uno degli autori indagato del reato di atti persecutori ai danni della vittima; sono di età compresa tra i 20 e i 30 anni, tra cui una giovane donna. 

Questo risultato è un segno tangibile dell’efficace attività di polizia nella lotta ai fenomeni criminali volto a garantire la sicurezza e la giustizia nella comunità.