HOMEPAGE POLITICA Pastena – Mille euro per chi si iscrive in Prima media..

Pastena – Mille euro per chi si iscrive in Prima media..

739
CONDIVIDI

“Il nostro comune – ha detto il sindaco di Pastena Arturo Gnesi – ha intrapreso da qualche anno un forte e deciso orientamento per la valorizzazione della scuola attraverso gli sgravi fiscali per le famiglie e i riconoscimenti pubblici per tutti coloro che attraverso l’applicazione e lo studio approdano a  traguardi prestigiosi quale il conseguimento della laurea. Per  dare un possibilità in più alla nostro presidio scolastico di continuare a rimanere vivo ed aperto con un numero di iscrizioni sufficienti abbiamo deciso, mediante il progetto “Attiva…mente scuola” di dare un bonus di 1000 euro a tutti coloro che a settembre si iscriveranno alla prima media includendo inoltre contributi per i libri, il trasporto  e le colonie marine. Una scelta deliberata controllando i costi dei servizi e abbattendo ulteriormente la spesa pubblica, proprio per favorire la vitalità della scuola, l’enorme valenza culturale e simbolica che rappresenta la sua presenza in un contesto piccolo e periferico come Pastena. Una scelta responsabile giustificata inoltre dai lavori di ammodernamento e di risparmio  energetico che saranno eseguiti nei prossimi mesi con l’utilizzazione dei fondi europei.
Il nostro invito è rivolto anche alle famiglie dei comuni limitrofi perché oltre ai vantaggi economici potranno trovare a Pastena delle offerte formative extra scolastiche quali la scuola di teatro, quella di musica e di lingua inglese di alto profilo professionale  e totalmente gratuite. Del resto stiamo percorrendo le strade giuste che ci portano ad interagire con le università italiane ed europee sia per le ricerche etno-antropologiche già svolte nelle grotte e che saranno visibili con l’imminente apertura del museo speleologico e sia attraverso altre forme di collaborazione nel campo sanitario, socio-assistenziale e geologico-naturalistico. Questa è una scelta importante per la nostra comunità perché rinsalda un’antica tradizione  molto viva e presente nella storia locale che ha visto al lavoro grandi maestri ed insegnanti che hanno lasciato una traccia indelebile nella memoria collettiva. Oggi pensiamo a tenere viva una scuola che rischia l’estinzione non per mero campanilismo ma perché riteniamo che il nostro piccolo centro sia una parte viva, integrante e fondamentale della cultura europea, non solo per il passato ma soprattutto per le capacità e le risorse che staa mettendo in campo per le nuove e prossime sfide.
Il progetto “Attiva..mente scuola” è solo un aspetto di questo spirito moderno di governare il paese e di porsi al servizio del bene comune, perché  una scuola di qualità è in grado non solo  di formare culturalmente le persone ma anche di dare loro anche una forte coscienza civile e uno spirito etico tenace e costruttivo.
Già domani, alla presenza della dirigente scolastica dott.ssa Rita Cavallo le linee essenziali saranno illustrate in una assemblea con i genitori.  Vogliamo mantenere viva la scuola perché è l’anima di un paese, ne custodisce la storia e ne delinea il futuro”.

Comunicato Stampa Comune di Pastena