HOMEPAGE CRONACA La Polizia di Stato ha consegnato l’olio di Capaci, nell’ambito di un’iniziativa,...

La Polizia di Stato ha consegnato l’olio di Capaci, nell’ambito di un’iniziativa, a livello nazionale, promossa dalla Questura di Palermo e dall’Associazione Quarto Savona 15

214
CONDIVIDI

La Polizia di Stato ha consegnato l’olio di Capaci, nell’ambito di un’iniziativa, a livello nazionale, promossa dalla Questura di Palermo e dall’Associazione Quarto Savona 15. In particolare, la Questura di Frosinone si è fatta promotrice dell’iniziativa, affinché l’olio possa essere consacrato durante la Santa Messa Crismale e pertanto il Questore di Frosinone, dr. Domenico Condello, ha consegnato le ampolle di olio a S.E. Ambrogio Spreafico, Vescovo di Frosinone – Veroli- Ferentino e Anagni – Alatri, a S.E. Gerardo Antonazzo, Vescovo della Diocesi di Sora- Cassino- Aquino e Pontecorvo e all’Abate di Montecassino Rev. Dom Luca Fallica.

A pochi passi dallo svincolo di Capaci, dove avvenne la strage in cui morirono per mano mafiosa il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, sorge il giardino, inaugurato il 23 maggio 2017, in cui insistono diverse piante di ulivo, da cui viene ricavato l’olio consegnato alle Diocesi per la Santa Messa Crismale di consacrazione.

Da quegli ulivi, è iniziato un percorso di rinascita curato dalla Questura di Palermo e dall’Associazione Quarto Savona 15 (sigla radio dell’auto di scorta), sostenuta da Tina Martinez Montinaro, vedova del capo scorta.

Su questo terreno sono stati piantati numerosi alberi di ulivo, ciascuno dedicato ad una persona delle Istituzioni caduta per mano mafiosa.