HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Frosinone, Soulé: “Qui siamo una famiglia. Voglio fare almeno 10...

Calcio – Frosinone, Soulé: “Qui siamo una famiglia. Voglio fare almeno 10 gol”

226
CONDIVIDI

L’attaccante del Frosinone Matias Soulé ha parlato a Sky Sport dopo l’ottimo inizio di stagione della squadra di Eusebio Di Francesco:

Come stanno andando queste prime settimane al Frosinone?
“Penso molto bene. Nei primi giorni ero un po’ stanco per la grande intensità degli allenamenti. Ora molto meglio. Ho trovato casa, con me c’è la mia famiglia che era a Torino. Ho un ottimo rapporto con i miei compagni, il mister e lo staff. Ripeto, sto molto bene”.

Quali le differenze che ha trovato rispetto alla Juventus?
“Ovviamente la struttura è molto diversa. Ma anche alla Juventus eravamo come in una famiglia, mi trovavo bene con tutti. Qui al Frosinone è come se fossimo in una famiglia più piccola, tutti abbiamo lo stesso obiettivo che ci fa stare in campo uniti e forti”.

Ritrovarsi a Frosinonen con Barrenechea e Kaio Jorge?
“Ho parlato con Barrenechea, sapevo che sarebbe venuto al Frosinone. Gli ho chiesto se c’era la possibilità di venire anche io, gli ho chiesto della città, della squadra, dei compagni. Quando gli ho detto che sarei potuto arrivare anche io, si è emozionato. Anche perché stiamo sempre insieme, con le stesse famiglie”.

Perché ha scelto il Frosinone?
“C’erano altre squadre, vero. Ho fatto una telefonata con mister Di Francesco, è quello che mi ha convinto di più. Mi ha spiegato cosa volevano che facessi in campo, gli obiettivi. Quella telefonata mi ha spinto, anche perché c’era Enzo (Barrenechea, ndr)”.

I suoi obiettivi quali sono?
“Io voglio prima di tutto che il Frosinone rimanga in serie A. Sappiamo che non sarà facile, saranno tutte finali per noi. A livello personale fare almeno 10 gol con qualche assist”.

Prima di venire qui ha parlato ad esempio con Gatti, che era qui due stagioni fa?
“Sì, ne ho parlato. Anche perché uscivano le notizie e loro mi chiedevano di questo interesse”.

Come sarà quando ci sarà la sfida con la Juventus?
“Sarà una partita molto importante per me, così come per Enzo e Kajo. La affronteremo come giochiamo contro tutte le altre. Sarà una sfida speciale e speriamo di fare il meglio”.