HOMEPAGE APPUNTAMENTI Veroli, III attesa edizione di “Chiostro in scena”

Veroli, III attesa edizione di “Chiostro in scena”

296
CONDIVIDI

Le splendide cornici: il Chiostro di Sant’Agostino e il Chiostro del Convento Il Teatro non si ferma! Dopo la splendida stagione 2021-2022, conclusasi da poco e sold-out ad ogni appuntamento, la “Duecento22 – Arti e Spettacolo”, attraverso la proficua e consolidata collaborazione che si rinnova anche quest’anno con il Comune e la Pro Loco di Veroli, ripropone un evento molto atteso dal grande pubblico: “Chiostro in scena”. Dopo l’eccezionale successo dei due anni precedenti, si riconferma la terza edizione di questa rassegna meravigliosa: sono quattro, infatti, gli entusiasmanti spettacoli che avranno luogo dal 13 agosto al 3 settembre 2022, e due le straordinarie cornici che accompagneranno questi imperdibili appuntamenti: il Chiostro di Sant’Agostino, nel cuore pulsante di Veroli e, grande novità di quest’anno, il Chiostro del Convento dei Padri Redentoristi, a Scifelli, un importante cortile storico risalente al 1800. Una forma comunicativa, quella del teatro – in cui cedono le barriere tra spettatore e attore – che acquista maggiore portata in queste ambientazioni uniche e suggestive, in una dimensione spazio in cui lo spettacolo diventa anche il luogo, e lo spettatore ne è parte integrante. Una riuscitissima chiave di lettura, un connubio stupefacente tra storia e letteratura che promette di amplificare le emozioni che il teatro suggerisce già nel suo consueto contesto. Un upgrade necessario, inoltre, vista la considerevole e appassionata risposta di pubblico a questa manifestazione. Le rappresentazioni saranno quattro prime assolute: il 13 agosto aprirà la rassegna “Fabulazzo”, con e per la regia di Bruno Basile, in cui verrà proposto il grande teatro di Dario Fo, all’interno di riconoscibili situazioni grottesche, marchi di fabbrica del maestro. Sabato 20 agosto assisteremo a “Cotto al sangue”, regia di Andrea Di Palma e Iacopo Scascitelli, per l’Associazione MadeInTerraneo e la Scuola di Teatro Popolare di Anagni. Il 27 agosto, a Scifelli, ci sarà “Rouge-Riccardino e i pomodori freschi”, regia di Ivano Capocciama, con Medusa teatro. A chiudere il repertorio: “Non ti pago”, una commedia suddivisa in III atti, di un altro importantissimo maestro del teatro autorale del Novecento, Eduardo De Filippo, portata in scena da “I commedianti del cilindro”, diretta dal regista Andrea Conti.

Posti limitati e prenotazione obbligatoria, per questi quattro incredibili spettacoli, ubicati all’interno di due splendide cornici storiche.

Info e prenotazioni: ENRICO 340 9109655

FABRIZIO 389 1762555

Biglietto: € 8,00

IL #TEATRO NON SI FERMA