HOMEPAGE CULTURA Il Sulpicio di Veroli in sintonia con l’idea di Europeismo, primo...

Il Sulpicio di Veroli in sintonia con l’idea di Europeismo, primo premio al Concorso nazionale “Libertà, Diritti, Doveri: cittadinanza italiana e appartenenza europea”

301
CONDIVIDI

Le verve europeista del Sulpicio riconosciuta dove l’Europa vide il primo vagito, e fu vagito antifascista e di confino in quella Ventotene che oggi dà il nome ad una iniziativa in cui gli studenti ernici si sono distinti.

L’Istituto d’Istruzione Superiore Giovanni Sulpicio di Veroli infatti si è aggiudicato il primo posto tra le scuole secondarie di secondo grado per il primo Concorso nazionale “Libertà, Diritti, Doveri: cittadinanza italiana e appartenenza europea”. Il concorso, promosso da “Ventotene Europa” grazie alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il Miur, si pone come finalità e obiettivi la promozione della Costituzione Italiana e dei luoghi della memoria, ma anche dei principi della cittadinanza attiva, della interculturalità, del rispetto della diversità, della cultura dell’accoglienza e dell’inclusione.

Ad aggiudicarsi la vittoria è stata la classe 5B del Liceo scientifico che lo scorso anno scolastico, con la professoressa di storia e filosofia Cristina Perilli, ha partecipato al concorso proponendo il video Ventotene Europa. “Ventotene Europa, è un video breve, ottimamente realizzato che utilizza con proprietà e particolare efficacia comunicativa il linguaggio cinematografico. Attraverso una fedele ricostruzione d’ambiente, il cortometraggio propone un confronto tra il contesto storico nel quale venne redatto il Manifesto di Ventotene e l’ultimo anno scolastico caratterizzato dall’uso della didattica a distanza e una riflessione sui principi di uguaglianza e libertà. L’effetto finale è molto emozionante e il messaggio convincente”. Questa la motivazione della giuria.

Grande la soddisfazione del Dirigente Scolastico Salvatore Cuccurullo e della prof.ssa Perilli per il traguardo raggiunto. “Le nostre studentesse ed i nostri studenti – dicono – hanno approfondito la figura di Altiero Spinelli e l’idea di un’Europa solidale in cui i popoli potessero superare i nazionalismi ed i contrasti che avevano causato le tragedie delle due guerre mondiali. Nel video gli alunni hanno saputo evidenziare il contrasto tra la crudeltà del presente nei giorni in cui Spinelli, Rossi e Colorni scrissero il Manifesto di Ventotene ed il sogno di un futuro diverso. Il concorso è stato anche l’occasione per far riflettere i nostri ragazzi sull’importanza del Manifesto e di tutta l’opera di Altiero Spinelli per la costruzione di un’Europa unita e per l’Italia”.

Ai primi classificati come premio sarà offerto un soggiorno di tre giorni, di studio e conoscenza dell’isola, da svolgersi all’inizio della prossima primavera che potrà essere fruito solo a seguito delle decisioni governative in merito ai viaggi d’istruzione.

Un altro riconoscimento che si incastona alla perfezione nel  ruolo che l’Istituto ernico ha sempre preposto alla formazioni di bravi studenti. Quello di formare bravi cittadini che si distinguano  nella costruzione di nuovi modelli di inclusione sociale, idonei ad accogliere le diversità e ridurre le disparità. E’ questa l’Europa che vogliamo. 

M.L.