HOMEPAGE CRONACA Scuola primaria Alda Merini: la prima scuola di Alatri intitolata ad una...

Scuola primaria Alda Merini: la prima scuola di Alatri intitolata ad una donna

555
CONDIVIDI

Si è svolta venerdì 31 Maggio la cerimonia di intitolazione della Scuola Primaria di Monte San Marino alla poetessa Alda Merini. Erano presenti il sindaco Maurizio Cianfrocca, il Presidente del Consiglio comunale Sandro Vinci, la Dott.ssa Tommasina Raponi, ex assessore alla Pubblica Istruzione e promotrice dell’intitolazione insieme alla Dirigente Scolastica Rossella Veglianti che ha fortemente sostenuto questa iniziativa, nata con l’intento di valorizzare le figure e l’impegno di donne che hanno segnato la storia della cultura e della scienza, nello specifico Alda Merini. Questa la motivazione espressa al tempo della proposta dalle promotrici (non a caso due donne!) ed accolta favorevolmente dai diversi organi competenti: “È tempo che il femminile sia valorizzato: pensare di intitolare una scuola ad una donna è un forte segno di cambiamento culturale e farlo individuando la poetessa Alda Merini assume una forza dirompente. Una donna che si è distinta per la dedizione con cui, nonostante una vita segnata dal male di vivere, ha saputo rappresentare in maniera straordinaria la forza dell’amore, consegnandoci un patrimonio culturale di rara bellezza”. Nutrita la partecipazione delle famiglie degli alunni dei plessi di scuola primaria e di scuola dell’infanzia, che hanno voluto confermare, in tal modo, la vicinanza e la continuità scuola- famiglia, da diversi anni una delle caratteristiche più apprezzate da chi sceglie di iscrivere i propri figli nelle scuole di Monte San Marino. Dopo lo scoprimento della targa, donata dal Comune di Alatri, e il benvenuto del coro dei bambini, gli ospiti hanno avuto il piacere di visionare nell’atrio il lavoro degli alunni tra cui un video dedicato ad una delle più celebri poesie della Merini. Alla fine della cerimonia alunni, docenti, autorità e familiari si sono trasferiti nei giardini della scuola, dove i presenti hanno potuto degustare un ricco buffet offerto, per l’occasione, dalle famiglie, in una giornata ricca di emozioni impreziosita dai versi di una delle più grandi scrittrici della letteratura contemporanea.