HOMEPAGE APPUNTAMENTI “Il miracolo oscurato”, lo stile e la storia di Armando Frusone

“Il miracolo oscurato”, lo stile e la storia di Armando Frusone

266
CONDIVIDI

L’ultimo libro del professor Armando Frusone, “Il miracolo oscurato”, prende avvio dagli studi dell’autore sul miracolo dell’Ostia Incarnata in Alatri. Argomento risaputo dagli addetti ai lavori e dagli alatrensi, ma non del tutto compreso e sviscerato.

Ciò che mette sulla pagina Frusone è innanzitutto la vicenda narrata dai suoi predecessori, ma – e qui ci sarebbe molto da dire e sottolineare – l’autore ci porta a capire, seppur in qualche passo romanzato, la storia in toto.

Difatti, coloro che hanno letto gli scritti precedenti l’opera di Frusone, non son rimasti soddisfatti dal finale, dalle argomentazioni e dalle conclusioni, sempre rimaste ipotetiche e frammentarie. Nel Miracolo oscurato i lettori trovano finalmente una via d’uscita, un’interpretazione valida suffragata dai documenti, la ‘vita’ di ciò che accadde. Così come chi non sa nulla del ‘nostro’ Miracolo, può contemplare in un sol colpo tutto ciò che c’è da sapere, senza dover andare a pensare o a rifarsi ai trattati precedenti.

Oltre lo stile limpidissimo di una scrittura sorvegliata e agile, che rende gradevole la lettura financo ai filologi, c’è il fatto concreto, la sostanza, ciò che è il lavoro dello storico; ovvero di non giudicare, tenersi fuori dal bene e dal male, non appartenere a nessuna scuola di pensiero, bensì chiarire.

Chiarisce i fatti lo storico Frusone, e per questo non possiamo che ringraziarlo.

Patrizio Minnucci