HOMEPAGE APPUNTAMENTI La città di Fiuggi ricorda Carlo Rengo ucciso dai Nazisti

La città di Fiuggi ricorda Carlo Rengo ucciso dai Nazisti

200
CONDIVIDI

“Fiuggi è la sua storia”. È il messaggio ribadito con forza dal sindaco Alioska Baccarini e dall’assessore comunale Rachele Ludovici in occasione delle celebrazioni in ricordo di Carlo Rengo.
In una nota congiunta, sindaco e assessore hanno sottolineato come “per conoscere e per non dimenticare la sua storia, la Città si appresta a ricordare la figura iconica del nostro concittadino Carlo Rengo. Il 3 Giugno del 1944, esattamente 80 anni fa, Carlo venne torturato e trucidato dai criminali nazisti in ritirata da Fiuggi. Una pagina triste della nostra storia ma che intendiamo celebrare al fine di trasmettere alle nuove generazioni il valore del sacrificio e della vita, dinanzi alle atrocità della guerra”
Per questi motivi, domenica 2 giugno, alle ore 10.30, presso il piazzale del Monumento, alla presenza della famiglia Rengo, verrà scoperta una targa commemorativa e posata una corona di fiori ai piedi del monumento ai Caduti.
L’amministrazione comunale di Fiuggi invita la cittadinanza a partecipare, al fine di testimoniare con la propria presenza il rifiuto più totale ad ogni forma di violenza e di uccisione.