HOMEPAGE CRONACA Il decreto lavoro peggiora ulteriolmente la situazione dei pazienti del Csm

Il decreto lavoro peggiora ulteriolmente la situazione dei pazienti del Csm

336
CONDIVIDI

Abbiamo già parlato della situazione molto precaria degli utenti del centro di salute mentale di Alatri, a cui erano stati tagliati i fondi per il “rinserimento lavorativo”, che avrebbe lasciato la maggioranza dei pazienti – spesso sprovvisti anche di quel poco di invalidità civile (280 euro circa) – senza questo fondamentale sostegno economico e terapeutico.

Il colpo di grazia è giunto con il decreto governativo del primo maggio che, con ulteriori tagli, ha condannato tutti i nostri amici a rimanere a casa. Gli operatori del CSM, già provati e disgustati, non sanno più a che santo votarsi e chiedono ad alta voce un segno di disponibilità per i loro pazienti a governo e regione. Appello che facciamo nostro.

Patrizio Minnucci