HOMEPAGE CRONACA I TRILLANTI SI FANNO PORTAVOCE DELLE ANTICHE TRADIZIONI MUSICALI DELLA CIOCIARIA

I TRILLANTI SI FANNO PORTAVOCE DELLE ANTICHE TRADIZIONI MUSICALI DELLA CIOCIARIA

339
CONDIVIDI

DOMENICA 19 MAGGIO ALLE 16:00 IN LARGO IGNAZIO DANTI, PRESENTANO IL LIBRO “SUONI E STORIE AI PIEDI DEI MONTI ERNICI” INSIEME A STUDIOSI E CANTORI LOCALI.

ALATRI – Domenica 19 Maggio, la città di Alatri si prepara ad immergersi in un’affascinante atmosfera di musica e tradizione con la presentazione del libro “Suoni e Storie ai Piedi dei Monti Ernici”, curato dall’etnomusicologa Giuseppina Colicci ed edito da Squilibri Editore: un progetto culturale ambizioso che ripercorre e rivisita un’importante eredità musicale, facendo dialogare passato e futuro, dove le remote radici espressive alimentano nuove prospettive artistiche.

L’evento, che si terrà alle ore 16:00 in Largo Ignazio Danti, vedrà la partecipazione di musicisti e cantori locali, pronti a far rivivere le melodie autentiche del territorio.

In questa occasione confluisce il lavoro decennale dei Trillanti, ispirati dalla meticolosa ricerca sul campo condotta negli anni Settanta del secolo scorso in Ciociaria dai ricercatori Ivan Cavicchi e Liliana Bucciarelli.

I giovani musicisti alatrensi Mattia Dell’Uomo e Simone Frezza, sostenuti dall’Associazione Gottifredo – attiva da anni nella loro stessa città per la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale locale – hanno dato vita al progetto denominato “Our Folksongs” con lo scopo di riprendere parte di quei repertori, tramite la ricerca sul campo e il coinvolgimento dei pochi cantori superstiti, per poi ricreare una loro rielaborazione negli studi di registrazione.

Tale progetto ha coinvolto, inoltre, alcuni musicisti del Conservatorio di Frosinone che, coordinati dai docenti Antonio D’Antò e Luca Salvadori, che hanno composto musiche originali ispirate a quelle sonorità.

Il libro, caratterizzato da una densa introduzione e i testi poetici dei brani con relative traduzioni, allega anche tre CD con le registrazioni del 1977, le nuove registrazioni sul campo de “I Trillanti” e le loro rivisitazioni in studio e, infine, le nuove composizioni ispirate da quei brani, eseguite dal “Quintetto a fiati Koch”.

Oltre ai già citati Ivan Cavicchi e ai musicisti de “I Trillanti”, l’evento vedrà la partecipazione di Serena Facci e Maurizio Agamennone, etnomusicologi rispettivamente delle università di Roma-Tor Vergata e di Firenze, che approfondiranno le tematiche del libro e il suo valore per le nuove generazioni; Tarcisio Tarquini, presidente dell’Associazione Gottifredo; Emiliano Migliorini, etnomusicologo, direttore del Museo della Civiltà Contadina Valle dell’Aniene di Roviano e del Museo delle Tradizioni Musicali di Arsoli; infine, Gino Fiorini, uno dei cantori presenti nelle registrazioni originali.

Si assisterà, inoltre, all’esibizione dal vivo dell’Istituto Comprensivo di Guarcino, con la Scuola Primaria Vico nel Lazio, e l’Istituto Superiore Sandro Pertini di Alatri, che porteranno il loro entusiasmo accompagnato dai cantori e stornellatori locali.

La partecipazione all’evento è gratuita ed offre un’occasione unica per immergersi nella ricca tradizione musicale popolare del territorio. Inoltre, a Largo Ignazio Danti, sede dell’evento e dell’associazione de “I Trillanti”, sarà possibile acquistare il libro e ci sarà anche un’esposizione degli strumenti dei cantori locali, offrendo ai visitatori la possibilità di ammirare da vicino questi oggetti preziosi.

Un’esperienza sensoriale completa che porterà i partecipanti a scoprire la bellezza e la profondità di questa tradizione musicale.

È la prima volta che la città di Alatri viene nominata in campo etnomusicologo. La presentazione del libro “Suoni e Storie ai Piedi dei Monti Ernici” si preannuncia come un’esperienza imperdibile per gli amanti della musica e della tradizione popolare: è un evento che unisce generazioni e culture diverse, creando un dialogo affascinante tra passato, presente e futuro.