HOMEPAGE CRONACA Guarcino – Fugge dai domiciliari. Tradotto in carcere dai CC

Guarcino – Fugge dai domiciliari. Tradotto in carcere dai CC

642
CONDIVIDI

 Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Guarcino hanno dato esecuzione al Decreto di revoca degli arresti domiciliari e traduzione in carcere, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Frosinone, nei confronti di un 34enne, di nazionalità ucraina, già censito per reati in materia di stupefacenti, rapina, furto e oltraggio e resistenza a P.U.. Il prevenuto, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso una struttura recettiva del luogo, essendosi reso responsabile dei reati di furto e rapina nell’anno 2019, nella provincia di Bolzano, lo scorso 5 giugno si allontanava dal luogo di detenzione senza autorizzazione. Gli operanti, accertata l’evasione dell’uomo, lo segnalavano alla competente A.G. che concordando pienamente con la richiesta di aggravamento revocava gli arresti domiciliari, applicando nei riguardi del 34enne la misura più grave della detenzione in carcere. L’arrestato pertanto, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa circondariale di Cassino.

COMPAGNIA DI ALATRI