HOMEPAGE CRONACA Frosinone – Troppi infortuni sul lavoro a causa del Covid. La denuncia...

Frosinone – Troppi infortuni sul lavoro a causa del Covid. La denuncia di Anita Tarquini

202
CONDIVIDI

La segretaria provinciale della UIL Anita Tarquini denuncia in una nota i 100 casi di infortunio sul lavoro a causa del Covid 19: in gran parte i colpiti sono operatori sanitari. Scrive la Tarquini:

“Sono state 98 le denunce di infortunio sul lavoro causa Covid-19 nella nostra provincia. 58 casi riguardano le donne, 40 gli uomini. Delle quasi 100 segnalazioni, una ha avuto esito mortale.”

“La fascia di età più esposta – continua la segretaria – è stata quella dai 50 ai 64 anni, con 53 segnalazioni. La meno colpita quella degli over 64 con 6 denunce”.

“Dal nostro studio – spiega entrando nel dettaglio la Tarquini – emerge che l’area del Frusinate è la seconda tra i territori laziali per infortuni sul lavoro dovuti alla pandemia. Prima è Roma e, dopo di noi, tutte le altre province.”

“Nel conteggio finale risulta una cifra – sottolinea la segretaria UIL – di 1496 infortuni registrati dall’Inail. Non possiamo dimenticare che dietro questi numeri ci sono donne e uomini della sanità pubblica che hanno continuato a lavorare e a rischiare per tutti noi”.

“Molti di questi lavoratori hanno dato la vita nella lotta contro la pandemia. Lavoro e sicurezza – conclude la sindacalista – deve diventare un binomio inscindibile”.

Patrizio Minnucci