9.3 C
Frosinone
martedì, 24 novembre 2020
HOMEPAGE CRONACA Frosinone Provincia – La Delegata all’Istruzione illustra la riapertura delle scuole

Frosinone Provincia – La Delegata all’Istruzione illustra la riapertura delle scuole

155
CONDIVIDI

 Alessandra Sardellitti, consigliere provinciale con delega all’Istruzione, spiega la ripartenza dell’anno scolatico sottolineando che  «grazie alla sinergia tra parte tecnica, dirigenziale e politica, senza dimenticare l’apporto prezioso di tutti i dirigenti scolastici che hanno lavorato ininterrottamente per consentire agli studenti il rientro in classe il 14 settembre, la sfida è stata vinta. Non diciamo che tutto è perfetto. Ci sono tante cose da fare e da migliorare. Ma la sfida della riapertura dell’anno scolastico dopo oltre sei mesi di “blocco” è stata superata. Quando a metà agosto ancora non si aveva contezza delle linee guida, dell’effettiva disponibilità di risorse da parte del Miur, della disponibilità delle ditte, della competenza sull’acquisto dei banchi monoposto, abbiamo temuto di non farcela. Poi, ci siamo resi conto che quando la macchina amministrativa è efficace si arriva alle buone soluzioni. In un mese – prosegue la consigliera -, si sono succedute le richieste dei dirigenti per i lavori di edilizia scolastica e i banchi; i sopralluoghi dei tecnici; i computi metrici; le richieste di finanziamento al Ministero; l’affidamento delle opere alle ditte e la realizzazione degli interventi edilizi. Tutto perfettamente programmato, eseguito e concluso».

Quindi Alessandra Sardellitti spiega che «Ad oggi sono in corso soltanto lavori di adeguamento dei locali in affitto la cui autorizzazione alla locazione è arrivata dal Miur soltanto venerdì scorso. Con la consegna degli immobili locati daremo a sei Istituti le classi richieste. Il tutto, sotto la guida attenta del presidente Antonio Pompeo e la regia del Direttore generale Michela Micheli, che ha fatto da raccordo tra i vari settori».

Sardellitti conclude con «un pensiero speciale a un ex alunno dell’Alberghiero di Fiuggi, il dolcissimo Willy. Dal suo Istituto, abbiamo lanciato un messaggio di speranza, perchè questi episodi di una crudeltà inimmaginabile rimangano casi isolati. A Willy, al suo sorriso, alla sua gentilezza e al suo coraggio abbiamo dedicato il nuovo anno scolastico».

pm