HOMEPAGE CRONACA Frosinone – Prognosi di cinque giorni per l’agente di Polizia Penitenziaria aggredito

Frosinone – Prognosi di cinque giorni per l’agente di Polizia Penitenziaria aggredito

1047
CONDIVIDI

“Purtroppo dobbiamo segnalare il secondo caso nella regione Lazio di un aggressione avvenuta a danno al personale di Polizia Penitenziaria. Aggressioni nei confronti del personale di Polizia Penitenziaria che ha procurato al Personale contusioni con 5 giorni di prognosi”.

Lo afferma in una nota il Segretario Regionale Fns Cisl Lazio Massimo Costantino.

“Il Detenuto di origine albanese, di anni 37, era proveniente dal carcere di Trapani, e inviato a Frosinone per motivi di ordine e sicurezza – aggiunge – Da segnalare che l’istituto della casa circondariale Frosinone dovrebbe avere regolamentare previsti 310 detenuti, mentre ne risultano presenti 475 con un sovraffollamento pari al + 165 ( dato fornito dal DAP al 31/12/2014).
La Fns Cisl Lazio ha chiesto agli uffici preposti che siano adottati
urgentissimi provvedimenti non escludendo l’invio di congruo personale di Polizia Penitenziaria, oltre a prevedere di valutare la possibilità ad introdurre ulteriori pene detentive a soggetti resosi edotti di tali eventi critici. La Fns Cisl Lazio esprime solidarietà nei confronti del personale coinvolto”.