HOMEPAGE POLITICA Fiuggi: Scelgo Fiuggi esprime preoccupazione sulle opere pubbliche in corso di esecuzione...

Fiuggi: Scelgo Fiuggi esprime preoccupazione sulle opere pubbliche in corso di esecuzione e chiede risposte ed approfondimenti collettivi

667
CONDIVIDI

“Sono state pubblicate dallo scorso 3 giugno sull’albo pretorio online e sul sito informatico istituzionale del Comune di Fiuggi le Deliberazione di Consiglio Comunale con cui la maggioranza ha approvato, per la città, la proposta di applicazione della legge regionale n. 7/2017 sulla rigenerazione urbana ed il recupero del territorio. Possono essere presentate osservazioni e/o opposizioni sino alle ore 12.00 del giorno 2 agosto 2024. Come gruppo consiliare abbiamo già chiesto una riunione della competente commissione consiliare, alla presenza dei rappresentanti delle categorie economiche e sociali per l’illustrazione e l’approfondimento del provvedimento. Con la stessa nota, prot. 6664 del 22 maggio, a seguito di quanto emerso dagli atti in pubblicazione e dai consigli comunali degli ultimi mesi, abbiamo anche chiesto di discutere ed approfondire lo stato di avanzamento nella realizzazione delle seguenti opere pubbliche: Riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate – contrada San Francesco in Fiuggi; Pista ciclabile, tratto urbano nel Comune di Fiuggi; Lavori di demolizione e ricostruzione scuola media nell’ambito dell’Istituto Comprensivo di Fiuggi; Riqualificazione stazione Cotral in Piazza XXII Giugno a Fiuggi. Tra le altre cose siamo preoccupati dall’aumento dei costi previsti per l’esecuzione dei lavori di demolizione e ricostruzione della scuola media nell’ambito dell’Istituto Comprensivo di Fiuggi, passati da 8 a 12 milioni di euro a gara già assegnata e delle relative coperture economiche. Vorremmo anche comprendere che fine ha fatto il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica per la “Riqualificazione urbana ed il sistema degli spazi aperti – Smart City” la cui redazione è stata affidato direttamente alla Logo Architettura, se possiamo sperare di avere nuovamente a disposizione della città la Biblioteca Comunale ed un bibliotecario entro la fine dell’anno, se il percorso della pista ciclabile resterà quello deciso dalla Giunta Comunale con propria deliberazione n. 141 del 7 dicembre 2023 e se è in corso di programmazione la realizzazione dei diversi attraversamenti pedonali richiesti dai cittadini negli ultimi mesi. Considerata la centralità dei temi trattati per l’equilibrio e lo sviluppo del sistema socio-economico abbiamo proposto ai Consiglieri Comunali di valutare la presentazione di una richiesta di consiglio comunale straordinario in caso di mancata convocazione nelle prossime settimane della riunione richiesta.”