HOMEPAGE PRIMO PIANO Fabio Grosso alla Milano Football Week della Gazzetta dello Sport: “Ora alziamo...

Fabio Grosso alla Milano Football Week della Gazzetta dello Sport: “Ora alziamo l’asticella”

437
CONDIVIDI

Fabio Grosso, allenatore del Frosinone reduce dalla promozione in Serie A, è intervenuto alla Milano Football Week organizzata da La Gazzetta dello Sport: “È stato un lavoro lungo, bello, difficile, l’anno scorso abbiamo disputato un grande campionato secondo me, puntellando sui giovani. Quest’estate abbiamo fatto un grande cambiamento, il direttore ha portato venti giocatori nuovi e la bravura è stata quella di trasferire nello spogliatoio i valori che dovevano essere quelli giusti”.

Ieri scontro diretto vinto sul Genoa in rimonta. Siete aritmeticamente primi.
“Ieri ho minacciato Alberto (Gilardino, ndr)… No scherzo, ci vogliamo bene e ci siamo abbracciati. Penso che il primato sia stato meritato, aggiungo che ieri ho avuto la sensazione di giocare contro una squadra forte: ce n’erano tante di squadre forti, ma riuscire a ottenere qualcosa con tante aspettative addosso è complicato, ragion per cui gli ho fatto ancora i complimenti”.

Il rapporto con Angelozzi.
“Mi conosceva, sapevo cosa poteva servirmi. Non eravamo tra i favoriti, ma sapevamo di poter essere protagonisti: è scattato qualcosa nella squadra, abbiamo capito che poteva essere la stagione giusta e abbiamo mantenuto il piede sull’acceleratore, festeggiando alla fine”.

Un giudizio sul campionato di Serie B?
“Non mi piacciono tanto i numeri, ma ogni anno chi sale dalla C ha tante possibilità di chiudere in alto: è un campionato molto equilibrato e gli investimenti non vanno sempre di pari passo con i risultati. Ogni gara è complicato e ogni settimana devi stare dentro a cercare di conquistare qualcosa di grande”.

Che cosa si aspetta dalla Serie A?

”Ma io per ora mi sto godendo la promozione. Poi ci siederemo a tavolino e cercheremo di vedere se ci sono le basi per costruire qualcosa di bello”.

Sta trattando il rinnovo. Ha un’idea di cosa serva per avere la Serie A al meglio?
“Serve alzare l’asticella, serve alzare il livello di tutti. Da qualsiasi punto di vista, tecnico, tattico, fisico e mentale”.

Fonte: tuttomercatoweb.com