HOMEPAGE CRONACA Ceccano – L’ITE ospiterà i ragazzi dell’Alberghiero per la seconda tappa di...

Ceccano – L’ITE ospiterà i ragazzi dell’Alberghiero per la seconda tappa di Ready2go ACI

1037
CONDIVIDI

Esperti di guida e test su simulatore coinvolgeranno circa cento ragazzi in età di patente

Si terrà domani, mercoledì 25 marzo, il secondo appuntamento della serie organizzata dall’Automobile Club Frosinone per diffondere tra i ragazzi dei Licei e degli Istituti superiori il progetto Ready2Go, le autoscuole a marchio ACI che rivoluzionano il modo di insegnare la patente di guida.

 Dopo il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano, appuntamento presso gli Istituti Alberghiero e Commerciale della cittadina frabaterna, dove i formatori della locale autoscuola ACI Guida Sicura e un esperto formatore incaricato da ACI tenteranno di trasmettere ai ragazzi in età di patente alcune nozioni fondamentali sulla sicurezza stradale e la guida consapevole, anche grazie a veri e propri test sul simulatore di guida elettronico che sarà a disposizione dei ragazzi così come accade nelle autoscuole a marchio Ready2Go. Saranno presenti i titolari della locale autoscuola, Roberto Aversa e Luigi Cerroni e gli esponenti dell’ACI Frosinone.

  La Federazione ACI ha messo a punto questa nuova metodologia chiamata “Metodo ACI” che integra la preparazione convenzionale obbligatoria con otto moduli didattici teorici e diverse prove pratiche che, senza appesantire il corso, forniscono agli allievi alcune competenze ormai da troppo tempo sottovalutate nella formazione automobilistica. Gli istruttori Ready2Go abilitati alla formazione automobilistica, sono formati e autorizzati da ACI all’erogazione del metodo ACI attraverso la partecipazione ad un master formativo e l’erogazione periodica di contenuti di aggiornamento.

 Il metodo ACI, infatti, va ben oltre le materie ministeriali e prevede sessioni sia teoriche che pratiche di guida in situazioni di emergenza, su bagnato, di notte e quant’altro serva ad affrontare improvvisi pericoli che si possono presentare quotidianamente alla guida dei veicoli. Andare nelle scuole a parlare direttamente ai ragazzi dando, però, indicazioni pratiche senza tanti giri di parole è il metodo migliore per trasmettere qualcosa di positivo agli studenti.