HOMEPAGE CRONACA Casalattico – Un primato da fare invidia, 18 Ferrari immatricolate per 656...

Casalattico – Un primato da fare invidia, 18 Ferrari immatricolate per 656 abitanti

13320
CONDIVIDI

Tantissimi cittadini di Casalattico, ridente cittadina della Val Comino sono partiti dalla Ciociaria oltre 100 anni fa si sono trasformati in ristoratori aprendo in Irlanda i famosi fish end chips.


 

Oggi molti di loro hanno grandi possedimenti in Irlanda, alcuni hanno quote dei più storici alberghi dell’isola, oltre a detenere insieme a Montecarlo il record di auto Ferrari immatricolate. Basta pensare che su 656 abitanti la bellezza di 18 auto di lusso, la Ferrari appunto sono state immatricolate da cittadini di Casalattico.

Oggi sono migliaia i cittadini di Casalattico emigrati in Irlanda, senza contare quelli di seconda e terza generazione nati in loco. Tutti, chi più chi meno, si sono ambientati e hanno trovato la loro sicurezza economica. Ma c’è né uno che di fortuna ne ha avuta veramente tanta e nel contempo ha dato lustro all’Italia: Charles (Carmine) Forte. Nato a Monforte, frazione di Casalattico, nel 1908, e morto a Londra nel 2007, ha fondato una delle catene alberghiere e di ristorazione più grandi del mondo con oltre 800 hotel e 1200 ristoranti, dando lavoro a oltre 100mila persone.

Il fenomeno dell’emigrazione a Casalattico, ma in generale in tutta la Valle di Comino (l’area dove il paese è ubicato), iniziò subito dopo la I Guerra mondiale, subendo un fortissimo incremento tra il 1950 e il ’60. In quegli anni, la povertà regnava sovrana e il già avviato fenomeno dell’emigrazione assunse proporzioni sempre maggiori fino a diventare di massa. Lascerà Casalattico il 70% della popolazione emigrando, oltre che in Irlanda (la maggior parte), anche in Inghilterra, Germania, Francia e America Latina. Questo fenomeno di massa continuerà fino agli anni Settanta e ancora oggi non si è arrestato del tutto.

Il mese di Agosto tornano tutti e il 14, vigilia di Ferragosto, organizzano una kermesse che richiama migliaia di persone e nella quale si festeggia il gemellaggio di Casalattico con la cittadina irlandese di Naas, situata a pochi chilometri da Dublino. Festa con musica e gastronomia tipicamente Irlandese con un piatto per eccellenza: il  fish and chips, che consiste in filetto di pesce bianco (solitamente merluzzo o eglefino) fritto in pastella o impanatura e attorniato da abbondanti patatine, anch’esse fritte. Viene servito con una spruzzata di sale e di aceto (solitamente di malto), ma può essere accompagnato anche da altre pietanze, spesso piselli.

Tutti si danno molto da fare per il loro paese, sempre presenti quando c’è bisogno del loro apporto economico per organizzare iniziative varie.