HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Spal-Frosinone 0-2, Grosso: “Bravi a colpirli nei momenti giusti”

Calcio – Spal-Frosinone 0-2, Grosso: “Bravi a colpirli nei momenti giusti”

238
CONDIVIDI

A fine gara il tecnico Fabio Grosso ha risposto alle domande nella consueta conferenza stampa.

Mister Grosso, vittoria fondamentale per il morale e per la classifica alla luce del risultato delle inseguitrici.

“Vittoria importante su un campo difficile contro un avversario che ci ha messo in difficoltà. Sapevamo che avevano delle qualità per poterlo fare, eravamo consapevoli di dover fare come sempre una partita vera-. Per larghi tratti ci siamo riusciti e ci portiamo a casa una vittoria importantissima”.

Stasera si è visto un Frosinone diverso, più operaio ma ugualmente vincente. È d’accordo?

“Sì, considerando anche che sul terreno ci sono gli avversari che hanno le caratteristiche per crearti problemi. Però oggi abbiamo messo in campo una grande determinazione, un bello spirito di squadra e siamo stati bravi nei momenti giusti, nei quali siamo stati bravi a colpire l’avversario. Noi lo spirito operaio lo abbiamo messo in campo anche in passato. I risultati condizionano sempre i giudizi ma venivamo da una partita molto strana e dobbiamo essere bravi sempre ad analizzare le gare con la giusta attenzione. Quando ci presentiamo con l’energia giusta siamo in grado di fare grandi partite. Le gare vengono decise dagli episodi che dipendono anche dalla modalità con la quale ti avvicini alla partita e noi stasera ci siamo presentati con la giusta modalità”.

Una vittoria di carattere di un gruppo capace di reagire dopo la sconfitta con il Parma, era la partita che si aspettava?

“Era una partita che serviva. Siamo stati bravi a farla. Non è mai facile niente in questo campionato. Abbiamo fatto una partita di personalità e carattere”.

Il recupero di Kone è fondamentale per dare soluzioni diverse al centrocampo giallazzurro. Come giudica la sua prestazione?

“I ragazzi hanno fatto una bella gara tutti. Ben ha caratteristiche diverse nel nostro centrocampo, ci è mancato tanto. E spero di non perdere a lungo Mazzitelli perché ha lamentato un problema muscolare, avendo già fuori Boloca e Lulic. Ma io ho fiducia nei ragazzi che ci sono, credo che possiamo riproporre prestazioni sempre importanti”.

Oggi ha cambiato tanto. Come sta lavorando su questi ragazzi? Ha fatto esordire Gelli.

“Noi siamo partiti in sordina ad inizio stagione, poi bravi ad inanellare una serie di vittorie guadagnando una classifica che non ci aspettavamo. Ora che ci stiamo dentro questa classifica, la vogliamo tenere. E per tenerla bisogna continuare a fare sacrifici. Mi piace dire ai ragazzi che nello sport bisogna sentirsi tutti dentro al progetto e per sentirsi dentro debbo essere bravo io a dare loro le occasioni giuste. Con 5 cambi c’è sempre la possibilità di utilizzarne 15, cerchiamo di fare il massimo sempre”.

Cosa dice ai 167 tifosi del Frosinone presenti?

“Noi il calore lo sentiamo, i ragazzi condividono sempre con loro le soddisfazioni. E quando non ci sono state li abbiamo sempre sentiti vicini. Ci auguriamo di continuare, loro sanno che ce la metteranno tutta fino alla fine”.

La Spal ha lavorato molto sui calci di fermo, è stata pericolosa. Sono questi i dettagli sui quali avete lavorato?

“Sono questi i dettagli che vanno a determinare le gare. Nel primo tempo avevo detto che eravamo stati un po’molli in quei frangenti. Nella ripresa abbiamo alzato l’attenzione e poi grazie ad un grandissimo gol di Caso siamo stati bravi a portarci via questa vittoria”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio