HOMEPAGE SPORT Calcio – Promozione: Il Tecchiena vince il derby con l’Alatri all’ultimo respiro

Calcio – Promozione: Il Tecchiena vince il derby con l’Alatri all’ultimo respiro

729
CONDIVIDI

(Fonte ilnuovogiorno.it a firma di Martina Apruzzese)

Il Tecchiena di mister Promutico, davanti ai numerosi fan accorsi al “Sevi”, fa suo l’atteso derby contro i ragazzi dell’Alatri al termine di una gara giocata su ritmi altissimi. La prima occasione è per i padroni di casa, con Piscitelli che dopo appena 3’ prova ad insaccare di testa, ma Fiorini para. Al 12’ sono gli ospiti ad andare in vantaggio: Testa su punizione dal limite dell’area supera la barriera e manda la sfera sul palo protetto da Petriglia, che però fa un passo sul lato opposto e permette al numero 9 di siglare il gol del vantaggio.

La gara entra nel vivo e si fa sempre più cattiva. Al 30’ Seppani atterra Settanni in area, l’arbitro non ha dubbi e concede il rigore, non prima però di aver espulso il numero 5 dell’Alatri che era già stato ammonito. Dal dischetto va Piscitelli, che con un potente destro batte Fiorini e riporta il risultato in parità.

Appena due minuti più tardi è di nuovo Testa a portare i suoi in vantaggio: Flavi calcia con grande coordinazione dai 30 metri, Petriglia riesce con un miracolo a deviare sulla traversa, ma sulla ribattuta si fa trovare pronto l’attaccante verderosa che insacca di testa.

Prima del duplice fischio i padroni di casa hanno numerose occasioni per pareggiare i conti, ma non riescono a sfruttare la superiorità numerica e si va a riposo con l’Alatri in vantaggio per 2 a 1.

Nel secondo tempo il Tecchiena parte subito bene, riuscendo a schiacciare gli avversari nella propria metà campo per tutta la durata della ripresa. Al 5’ Carosi in contropiede mette un ottimo pallone in area per Verrecchia, che da due metri calcia malissimo e si divora un gol già fatto. Al 17’ la situazione degli ospiti si complica ancora di più, quando anche Kingsley rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in nove. Al 22’ Settanni prova la rovesciata in area su un pallone vagante, ma il suo tiro per quanto spettacolare, non riesce ad essere potente. Bisogna aspettare il 34’ per il gol del pareggio: Fiorini respinge male un bel cross avversario dalla destra, servendo un pallone d’oro a Savone, che di testa riporta il risultato in parità. A un minuto dalla fine Piscitelli segna il gol del definitivo 3 a 2, sempre su una respinta sfortunata di Fiorini, stavolta sul tiro di Russo.

(Fonte ilnuovogiorno.it a firma di Martina Apruzzese)