HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Frosinone, presentate le nuove maglie nella location della Villa Comunale

Calcio – Frosinone, presentate le nuove maglie nella location della Villa Comunale

109
CONDIVIDI

La Villa Comunale del capoluogo ha ospitato la presentazione delle maglie ufficiali che accompagneranno il Frosinone nella stagione 2020-’21. Quella di oggi è anche la prima conferenza stampa in presenza da parte del Club giallazzurro post-lockdown, a rappresentare anche l’importanza che la Società conferisce all’unione di intenti con la Banca Popolare del Frusinate, da poco meno di 20 anni (18 per l’esattezza, ndr) main sponsor della formazione giallazzurra. A presentare l’evento il Direttore Area Marketing & Comunicazione-Rapporti Istituzionali, Salvatore Gualtieri, con il presidente dell’Istituto di Credito, il dottor Domenico Polselli. Modelli d’eccezione quattro giocatori della squadra di Nesta: Bardi, Rohden, Novakovich e Brighenti. Tutti i presenti nel rispetto degli obblighi di distanziamento e dell’uso delle mascherine, per i calciatori stilizzate.

Ha aperto la conferenza proprio il direttore Gualtieri che ha fatto gli onori di casa: “L’occasione mi permette di ringraziare tutti gli sponsor ma uno in particolare, la Banca Popolare del Frusinate che da 18 anni è vicina al Frosinone. Un record. Uno sponsor molto importante per noi e tutto questo la dice tutta del rapporto tra il Frosinone e il territorio stesso. Ringrazio la Banca perché, pur di fronte a momenti complessi per l’intera economia italiana, la conferma di questo rapporto con il Frosinone, peraltro allo stesso importo della stagione precedente, è stato molto apprezzato. Un gesto che ci dà carica, ci inorgoglisce. Debbo dire che anche altri sponsor si stanno avvicinando a noi, ne abbiamo uno posizionato sulla manica della maglia come vedremo nei dettagli ed è l’azienda Polsinelli, una new entry che cogliamo l’occasione per ringraziare. Il territorio ciociaro conferma che è molto vicino a questa società e che i colori giallazzurri sono amati”.

Gualtieri è passato poi a spiegare i dettagli dei diversi tipi di maglie che vestiranno il Frosinone nella stagione che sta per iniziare. “Quest’anno le maglie, che saranno tre (tutte molto belle, tonalità di colori e particolari di ultima generazione, ndr) verranno presentate direttamente dai protagonisti in campo. Abbiamo Bardi con maglie che chiaramente indosserà solo lui in quanto portiere. Poi il capitano Brighenti, Novakovich e Rohden”.

La prima maglia che sfila al cospetto dei giornalisti dunque è quella del capitano Brighenti. Quindi la maglia indossata da Rohden, che in questa stagione avrà la numero 7. La terza maglia la indossa Novakovich (nera con sfumature dei colori sociali)  e quindi tocca a Bardi sfilare con il modello del portiere. Tutte le maglie sono state poi esposte per permettere le riprese e le foto.

E’ stata la volta del saluto del presidente della BpF, il dottor Domenico Polselli. Sempre presente, anche nelle stagioni immediatamente precedenti, al ‘vernissage’ per la prima ufficiale delle divise del Frosinone. “Un saluto a tutti, ai giornalisti presenti – ha esordito – ai quali raccomando di essere anche nella stagione che inizierà di essere molto vicini alle sorti del Frosinone. E’ importante dare forza a questi ragazzi, ai quali voglio rivolgere un ringraziamento particolare: abbiamo visto che quando loro vogliono, sono in grado di ottenere risultati alquanto soddisfacenti. Sono arrivati a qualche… millimetro dalla promozione in A e questo grazie alla loro volontà ed all’espressione massima che hanno dato nell’ultimo periodo del campionato. Purtroppo – ha proseguito il massimo dirigente della Banca – il campionato che ci siamo messi alle spalle è stato difficile, un’annata caratterizzata dalla pandemia da Covid-19 che ci ha costretto a fare a meno di un uomo importante sul campo, il nostro dodicesimo uomo, del pubblico. Che avrebbe potuto contribuire a dare ulteriore slancio a quanto poi i ragazzi hanno potuto fare sul campo. Ecco perché – conclude il dottor Polselli – mi sento di ringraziare tutti per quello che fate e per quanto avete fatto. La Banca Popolare del Frosinone è una Banca locale e non può fare a meno di essere vicino ai colori giallazzurri, ad una Società e ad una squadra peraltro forte. Abilmente guidata dal nostro patron, l’amico Maurizio Stirpe. Al suo fianco  Salvatore Gualtieri che oggi in questa sede la rappresenta. E poi la figura del tecnico Nesta e di tutti i dirigenti che col loro lavoro danno lustro a questo Club. A tutti i ragazzi va indirizzato il nostro ringraziamento: siete stati fortissimi e comunque ci avete dato una grande soddisfazione. Il risultato finale non ci ha permesso di festeggiare ma è come se avessimo vinto per quello che ci avete fatto vedere. E magari – dice sorridendo il dottor Polselli – chissà che non abbiamo deciso di voler fare ancora un giro in serie B…”.

“Dobbiamo ringraziare anche lo sponsor tecnico Zeus – ha quindi chiosato Gualtieri – unitamente al nostro Daniele Palladino che ne curi i rapporti. E come ha detto l’amico Polselli, forse abbiamo pensato di voler fare ancora un altro giro nel campionato Cadetto. Allo stesso tempo il mio augurio e quello che immagino di rappresentare per tutti noi è di avviarci verso una grande stagione. Siamo arrivati ad un soffio dalla serie A, quella sera a La Spezia abbiamo sperato tutti che entrasse quel pallone decisivo. Non è andata come speravamo, questo è il gioco del calcio e bisogna rispettare il verdetto del campo”.