HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Frosinone, Cerofolini e Romagnoli: “Contro l’Atalanta in campo senza paura”

Calcio – Frosinone, Cerofolini e Romagnoli: “Contro l’Atalanta in campo senza paura”

100
CONDIVIDI

 Prosegue la presentazione dei neo giallazzurri. E’ la volta della coppia di calciatori composta dal portiere Michele Cerofolini e dal difensore centrale Simone Romagnoli.

Sabato tocca a te, Cerofolini. Lo scorso anno hai portato fortuna alla Fiorentina, nelle ultime 5 gare di campionato sono arrivate 4 vittorie e 1 pareggio. Come affronti l’avversario e in prospettiva questa stagione? Lo scorso anno l’Atalanta la vedesti dalla panchina.

“La partita la preparerò come tutte le gare, studiando gli avversari, entrando in campo senza paura e con la determinazione di fare bene. Il nostro obiettivo portare a casa il risultato, senza nessun pensiero in campo, con la giusta attenzione ma anche spensieratezza che ci vuole”.

Romagnoli, passato Osimhen, ci sarà probabilmente Scamacca. Un’altra partita da bollino rosso per la difesa. Un’altra prestazione da allerta massima. Come la affronterete per cercare di uscirne con un risultato positivo?

“Sicuramente sarà una gara molto impegnativa. L’Atalanta ha diversi giocatori di grandissimo valore, dovremmo essere concentrati, i pericoli arriveranno da più parti. Ci stiamo preparando per affrontare la partita nel migliore dei modi per cercare di riuscire a portare a casa qualcosa di importante”.

Cerofolini, è arrivata la squalifica di Turati, adesso esordirai. Al di là di questo aspetto tecnico, come e perché hai scelto il Frosinone? Anche con la formula del trasferimento definitivo, significa che il Frosinone ha deciso di puntare forte su di te.

“La mia scelta è stata dettata dal fatto che lo scorso anno a fine stagione ho avuto tanto spazio, quindi la mia intenzione è stata quella di proseguire in questa crescita. A Frosinone, grazie al Direttore e al Presidente, ho trovato un ambiente nel quale questa crescita sotto il profilo professionale può continuare. Appena la cosa mi è stata proposta, ho accettato la sfida che affronto carico a mille. Era giusto ripartire con un progetto, in una Società come il Frosinone che mi desse l’opportunità di migliorare il mio percorso”.

Romagnoli, la difesa è tra i reparti sul quale intervenire. Voi state facendo un lavoro importante, anche spesso facendo dei sacrifici come mister Di Francesco ha ribadito in conferenza stampa. Come è iniziata questa stagione, sapendo di dover affrontare un progetto così nuovo?

“Sinceramente noi pensiamo solo fare il nostro meglio, metterci a disposizione del mister e dello staff. Poi c’è un Società che ha il compito di fare il proprio lavoro, le opportune valutazioni. E debbo dire che da quando sono arrivato c’è grande predisposizione al lavoro. Credo che sia la cosa più importante, prima ancora dei nomi. Che poi, è chiaro, vanno integrati. Noi quello che stiamo facendo, e cioè di impegnarci al massimo e trovare una grande intesa, rappresenta la base per costruire una stagione importante”.

Siete entrambi alla ricerca della continuità. Cosa vi aspettate dal Frosinone e cosa vi aspettate di dare al Frosinone?

Cerofolini: “E’ giusto non porsi obiettivi, giocare partita dopo partita affrontare ogni avversario con l’umiltà che ci deve contraddistinguere ma anche con la determinazione e la voglia che ho trovato nel gruppo di compagni e nella Società. E’ giusto porsi obiettivi a breve termine, non una cosa che guardi direttamente alla fine del campionato. Affrontando la stagione per step sono sicuro che possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Quanto alla sfera personale, spero di poter essere chiamato in causa più volte possibile, con continuità. Penso che ognuno di noi voglia mettere dentro minuti, giocare il più possibile. Io posso dire che mi metterò a disposizione della squadra e suderò fino alla fine”.

Romagnoli: “Dal Frosinone, venendo qui, mi aspettavo la possibilità di esprimermi in un posto dove c’è attenzione e cura del gruppo, dove si cerca sempre di mettere tutti nella condizione di dare il meglio. Finora l’ho trovato in maniera importante. Quello che vorrei dare, appunto, al Frosinone per costruire qualcosa di storico per questa città e per questa Società”.

Avete, personalmente, margini di miglioramento sotto il profilo fisico e atletico?

Cerofolini: “Sicuramente la squadra sta molto bene, anche se io sono arrivato da una settimana ma è ovvio che la forma si acquisisce partita dopo partita. Non abbiamo nessun compagno che abbia particolari problemi. Partiamo da una bella condizione fisica, per arrivare al top tra qualche giornata. Quanto alla forma personale sto bene, mi sono allenato ed ho fatto il ritiro con la Fiorentina, giocato le amichevoli, arrivo pronto sia fisicamente che mentalmente”.

Romagnoli: “Debbo dire che personalmente sono in una buona condizione generale, siamo alla prima di campionato per cui si può sempre incrementare qualcosa ma il lavoro quotidiano serve a migliorarci tutti. Siamo sulla buona strada”.

L’inizio è abbastanza è impegnativo. Arriva l’Atalanta, che avversario vi aspettate?

Cerofolini: “In serie A non ci sono partite facili. Ora abbiamo l’Atalanta, una grande squadra che ha in gruppo giocatori con un valore e una identità ben chiara. Una squadra veramente forte e temibile, ma non ci faremo trovare impreparati”.

Romagnoli: “L’Atalanta è una grande squadra, presenta insidie di tutti i tipi. Hanno un livello alto sia fisico che tecnico, lo sappiamo. Sarà una gara impegnativa, ci stiamo preparando per ribattere colpo su colpo”.

Romagnoli, insieme a Marchizza sei il difensore più esperto del reparto difensivo. Questa responsabilità ti pesa o ti carica?

“Non mi pesa, mi fa piacere poter cercare di essere d’aiuto a ragazzi un po’ più giovani. Ma più che l’età, conta il cuore che hai. Al di là degli aspetti tecnici”.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio