HOMEPAGE CRONACA ALATRI, TARIFFE TARI, CIANFROCCA: “AGEVOLAZIONI PER LAVORATORI, STUDENTI E FAMIGLIE”

ALATRI, TARIFFE TARI, CIANFROCCA: “AGEVOLAZIONI PER LAVORATORI, STUDENTI E FAMIGLIE”

417
CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo:


La nostra Amministrazione, nei limiti delle sue competenze e possibilità, ha disposto importanti agevolazioni per il pagamento della Tari: – Innanzitutto, l’esenzione dal pagamento per cittadini alatrensi che, per motivi di studio o di lavoro, dimostrino di aver eletto domicilio temporaneo in altro luogo per un periodo di almeno sei mesi, venendo così incontro ai nuclei familiari più numerosi – La riduzione del 30% della tariffa per i cittadini residenti fuori dal comune di Alatri, ma con un immobile di proprietà nella nostra città. – È stato dato inoltre indirizzo per ulteriori agevolazioni per tutte le giovani coppie che concepiranno nuove nascite – Sono state inoltre confermate quelle per le nuove attività produttive di centro storico e periferie La predisposizione di nuove agevolazioni è l’unico modo a nostra disposizione per poter incidere su un meccanismo che purtroppo sta interessando tantissime città e comuni, non solo a livello locale ma anche nazionale. Sulla Tari è necessario precisare anche che: – L’Arera, nella predisposizione delle tariffe relative all’anno in corso, ha chiesto alle città di prevedere un aumento dei costi delle bollette allo scopo di accelerare il recupero dell’inflazione che ha caratterizzato gli ultimi anni e che ha finito per aumentare i costi fissi del servizio di gestione dei rifiuti, in primis dell’aumento del costo a quintale del conferimento in discarica che va a influire necessariamente sulle tariffe – Al Comune di Alatri sono stati inoltre richiesti oltre 55mila euro dall’EGATO per nostra competenza Non è certo un’amministrazione comunale a decidere l’aumento della tassa sui rifiuti. Non siamo di certo felici di aumentarci da soli le tasse! Per questa ragione abbiamo deciso di creare delle agevolazioni per varie categorie di persone in maniera da ammortizzare e contenere questo previsto aumento del 7% indipendente dalla nostra volontà.