HOMEPAGE CRONACA Alatri, sul Chiosco sull’Acropoli ci siamo

Alatri, sul Chiosco sull’Acropoli ci siamo

562
CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo, articolo di Max Pistilli

<Approvata la delibera la scorsa settimana c’è stata la firma sul documento che affida i lavori. Abbiamo inviato l’atto per la firma del contratto e da oggi parte il conto alla rovescia per l’installazione del punto ristoro sulla nostra splendida Acropoli>. A dare l’annuncio l’assessore all’urbanistica Krystalia Papaevangeliu che dopo un lungo iter chiude così una vicenda che da molti anni tiene banco nell’opinione pubblica alatrense e non solo viste i tanti ostacoli che si sono dovuti superare in virtù delle norme di legge previste per queste installazioni. Soprattutto su un’area archeologica come l’Acropoli. Ad occuparsi dei lavori come da determina firmata dal responsabile dell’ufficio “la Soc. Silvestri Legnami con sede in Via Stradone Lungo s.n.c.,Campagnano di Roma, P.IVA 01836910560, per un corrispettivo pari ad € 38.299,62 di cui € 799,62 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, oltre IVA 10% come per legge pari ad € 3.829,96 per complessivi € 42.129,58. <Abbiamo lavorato duramente per questo obiettivo e dopo molti anni ridiamo una risposta alla città mantenendo fede a una promessa elettorale dell’amministrazione Cianfrocca>, afferma l’assessore. Ora non resta che attendere l’installazione del chiosco e si certo l’assessore Papaevangeliu mette a segno un importante colpo chiudendo definitivamente l’iter di installazione. Parola ora ai lavori.