HOMEPAGE POLITICA Alatri – Roberto Gizzi chiarisce e precisa alcuni interventi in piazza S....

Alatri – Roberto Gizzi chiarisce e precisa alcuni interventi in piazza S. Maria Maggiore

641
CONDIVIDI

In merito alla polemica sui lavori in Piazza Santa Maria Maggiore, occorre fare alcune precisazioni.

Anzitutto sulla scelta della tempistica dei lavori. Ci rendiamo conto che il cantiere aperto in piazza durante le festività Pasquali non è certo il massimo, però c’è da tenere conto anzitutto dei tempi strettissimi di realizzazione che ci sono stati dati direttamente dal MEF, ministero che ha finanziato l’opera e che con diversi solleciti ci ha intimato di realizzare il progetto, pena  la revoca del finanziamento.

Inoltre i tempi previsti di lavorazione sono circa di quattro mesi, questo significa che iniziare dopo Pasqua avrebbe messo totalmente in discussione la realizzazione degli eventi dell’estate alatrense: bisognava quindi fare una scelta e farla velocemente,  questa è la soluzione meno problematica ed impattante.

In merito all’esecuzione dei lavori ed in particolare per quello che riguarda l’impalcatura chiamata in questione, tengo a precisare che il progetto e tutto ciò che esso prevede è stato approvato dalla Soprintendenza che ha prescritto la costruzione di idonea struttura per proteggere dagli eventi atmosferici i lavori di scavo e indagine che saranno eseguiti. I lavori si divideranno in tre lotti, regolarmente affidati come previsto dal codice degli appalti: 1_approntamento del cantiere; 2_ scavi archeologici con restauro, studio e consolidamento dei reperti; 3_chiusura dello scavo, ripavimentazione e ricollocazione della vecchia scalinata. Il tutto pari ad un totale di € 277.528.75.

Un quarto e ultimo lotto, separato dai precedenti, è la riqualificazione dell’interno della ex Chiesa dei PP Scolopi, destinata a punto informativo per la valorizzazione e promozione dell’area archeologica, attraverso la riproduzione fisica e digitale in tre D della Alatri romana, con particolare riguardo all’area del Foro, prevedendo anche la pubblicazione di una guida archeologica di 96 pagine e la realizzazione di 3.000 pieghevoli. Questo lotto di lavori costeranno in totale € 189.060,00. Tutto può essere messo in discussione dal progetto all’esecuzione dei lavori, come in tutte le opere che si sono realizzate e si realizzeranno, c’è e ci sarà sempre qualcuno che pensa di saper fare meglio, ma in tutta onestà credo che quest’intervento porterà indiscussi vantaggi per la Città, sia perché ridiamo alla piazza il suo splendore originale, ma anche per incrementare un flusso turistico competente.

 Sarà un anno sabatico per il Comune di Alatri, con l’inizio dei lavori di pavimentazione di Via Duomo, Corso Umberto e l’adeguamento sismico del palazzo Comunale, sarà un intera città in movimento, da troppo tempo costretta ad una inattività forzata, stiamo lavorando per una Città a portata di tutti, le polemiche le lasciamo agli altri.