HOMEPAGE APPUNTAMENTI Alatri – Memorial e partita di calcio a Laguccio contro la sclerosi...

Alatri – Memorial e partita di calcio a Laguccio contro la sclerosi multipla

388
CONDIVIDI

Venerdì 1 Luglio, presso il Centro Sportivo Laguccio di Alatri, si è tenuto il 1° memorial intitolato a Marina Fiacco. A scontrarsi amichevolmente, sono state le squadre appartenenti a tre importanti associazioni, Altrementi, Kenaz e Radici, rispettivamente dei presidenti Richard Stirpe, Daniele Dell’Orco e Gabriele Ritarossi, da tempo operanti su tutto il territorio, che hanno saputo mettere in campo tutto lo spirito di solidarietà e di fratellanza che le ha sempre contraddistinte. In un mondo

sempre più votato all’indifferenza, dove imbattersi in una mano tesa è ormai quanto di più raro si possa trovare, scalda il cuore vedere come ci siano ancora persone così unite nel voler dare il proprio contributo a cause così importanti come quella a sostegno della sclerosi multipla; un male infimo e silenzioso, che ha ancora bisogno dello sforzo di tutti noi per essere messo a tacere. Le partite della serata sono state precedute da un piccolo momento di preghiera e commozione, curato dal parroco Don Luca Fanfarillo, a ricordare tutta l’importanza e la solennità dell’evento. I ragazzi in campo hanno dato vita ad uno spettacolo fatto di divertimento, amicizia e rispetto, sicuramente apprezzato anche da chi, in quel momento, lo stava guardando tra le stelle. La serata è volata via tra spensieratezza e atti di puro e sano sport, lasciando un senso di appagamento e pienezza a tutti i partecipanti. Non un aspetto organizzativo è stato lasciato al caso, a dimostrazione del fatto che quando le cose si voglio fare bene, non c’è ostacolo che non possa essere superato; e di questa efficienza e caparbietà, i presidenti delle tre associazioni presenti, ne hanno saputo dare una prova esemplare. È stata una bellissima manifestazione, una serata di amicizia, sport, solidarietà, fratellanza e rispetto. A volte, piccole realtà come queste, finiscono per avere molto da insegnare a platee ben più “prestigiose”. Con il contributo di tutti gli amici, dei partecipanti e delle associazioni, il ricavato dell’evento sarà destinato ai progetti di Aism Frosinone. Perché non bisogna mai smettere di lottare. E perché anche la più piccola goccia di aiuto può fare la differenza nell’oceano della ricerca. Si ringraziano tutti quanti abbiano contribuito alla riuscita dell’evento.