HOMEPAGE APPUNTAMENTI Alatri – Lunedì inizieranno i lavori in piazza Santa Maria Maggiore, sarà...

Alatri – Lunedì inizieranno i lavori in piazza Santa Maria Maggiore, sarà ricollocata la scala davanti la Chiesa degli Scolopi

859
CONDIVIDI

 

Inizieranno lunedì 16 marzo i lavori di recupero e valorizzazione delle presenze archeologiche di piazza Santa Maria Maggiore. Gli interventi di questo progetto di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio hanno come scopo principale quello di restaurare il prezioso pavimento in coccio pesto rinvenuto nella precedente campagna di scavo del 2004 in piazza e di documentarlo per la memoria collettiva.

 La pavimentazione musiva appartiene ad una domus romana che si trovava in prossimità del foro romano. Il progetto mira a considerare l’opera di restauro del pavimento come punto di partenza per un’operazione culturale di più ampio raggio. Lo scopo è quello di documentare meglio gli studi archeologici fino ad oggi effettuati dalla soprintendenza archeologica del Lazio sul foro romano e sulla Città di Alatri, coinvolgendo da una partre il museo civico (per la collocazione dei reperti rinvenuti, da restaurare e da inserire nelle nuove sale), dall’altra la cità stessa attraverso il centro di documentazione da allocare nella chiesa dei Padri Scolopi, prospiciente la domus romana cui appartengono il pavimento in coccio pesto ed i reperti archeologici rinvenuti nella campagna di scavo.

 Attraverso la produzione delle ricostruzioni virtuali e dei filmati sulle preesistenze di epoca romana, i visitatori potranno interagire e documentarsi sullo sviluppo urbano  e la crescita della Città di Alatri dall’epoca preromana a quella tardo imperiale scegliendo il percorso culturale più idoneo al loro pensiero tramite pannello multimediale collocato all’interno della chiesa. Ma forse alla popolazione interesserà anche la ricollocazione in opera e restauro dell’antica scala ottocentesca di accesso alla chiesa, precedentemente smontata, in maniera identica all’originale con il recupero di materiali. Inoltre sarà completata la pavimentazione della “Piazza”, in prossimità dello scavo archeologico realizzata in lastre di basalto, identico a quello già posato in opera.

 Il cantiere verrà consegnato proprio lunedì 16 marzo prossimo, le ditte che interverranno sono tre, a ciascuna è affidata una lavorazione importante del progetto: lo scavo, il restauro, l’intervento interno. Per quanto riguarda il cantiere esterno, la previsione di lavoro prevede la chiusura entro la fine di luglio del 2015. un incontro preliminare, dove sono state affrontate tutte le problematiche organizzative si è svolto la scorsa settimana alla presenza dei progettisti, del direttore dei lavori e delle ditte, mentre per il comune era presente l’assessore Massimilliano Fontana e l’architetto Paolo Cestra.