HOMEPAGE POLITICA Alatri – L’amministrazione al Comitato San Benedetto: “Nostra posizione è solo contro...

Alatri – L’amministrazione al Comitato San Benedetto: “Nostra posizione è solo contro Forza Italia e Cianfrocca”

947
CONDIVIDI

L’amministrazione Morini continua la sua battaglia in favore della sanità provinciale e dell’Ospedale S. Benedetto, al fianco della cittadinanza tutta, del coordinamento provinciale per la sanità e del Comitato S. Benedetto.

I risultati finora raggiunti, grazie all’impegno ed alla partecipazione di tutti, non sono di poco conto ma siamo tutti consapevoli che non si può abbassare la guardia e, soprattutto, occorre verificare, nella pratica, la concreta realizzazione di quanto previsto nell’atto aziendale ultimamente approvato.

Non comprendiamo, pertanto, come sia potuto accadere lo spiacevole malinteso con i rappresentanti del Comitato S. Benedetto. Il nostro articolo di risposta a F. I. e al sig. Cianfrocca peraltro mai impegnati in questa battaglia, certo non voleva essere un segnale di rottura del rapporto con il Comitato ed era una risposta corretta e puntuale ad un tentativo di strumentalizzazione politica. Il rapporto con i comitati, in particolare con il comitato di Alatri, è stato sempre chiaro, consapevole e fruttuoso e così speriamo continui ad essere, per il bene di tutti. Se il nostro sindaco, per istituto, deve essere  parte attiva anche del coordinamento Provinciale dei comitati per la sanità ciò, ovviamente, non compromette, anzi rafforza  il rapporto di questa Amministrazione con il  comitato San Benedetto che di quel coordinamento è  parte fattivamente impegnata.

Se ci sono motivi validi, invece, per cui il comitato ritenga di dover separare la sua strada da quella percorsa da questa Amministrazione,  ce lo dica chiaramente :  saremo pronti a valutare le obiezioni e, se del caso, fare gli opportuni passi verso il necessario chiarimento.

Ma, una volta per tutte, sia chiaro che la cauta soddisfazione non può essere scambiata per un grido di vittoria, se non da chi vuole strumentalizzare e che mai nessuno ha pensato di abbassare la guardia: tutti abbiamo detto e, per fortuna, anche scritto che, sebbene indiscussi passi in avanti siano stati fatti per la salvaguardia del San Benedetto di Alatri, aspettavamo la Manager alla prova dei fatti, restando con la guardia alta, in attesa che le carte diventassero effettivi provvedimenti gestionali con il dovuto ritorno per l’ospedale San Benedetto.

Leggendo quanto il Comitato espone nelle motivazioni del suo dissenso, ci sembra che la nostra posizione e la loro siano praticamente sovrapponibili. Come è naturale che sia. Inoltre il nostro Sindaco continua a girare l’Italia, a sue spese,  partecipando ai direttivi dell’Associazione Nazionale dei Comuni Dimenticati, per portare anche fuori i confini regionali le problematiche della sanità locale. È per questo che continuiamo ad essere sicuri di poter rappresentare le istanze dei più, anche degli amici del Comitato, i quali invitiamo ancora una volta a tranquillizzarsi, soprattutto sulle effettive intenzioni del nostro Sindaco e di tutti noi che lo sosteniamo, continuando a lavorare per l’interesse di tutti.