HOMEPAGE POLITICA ALATRI, DI FABIO DENUNCIA: AUMENTO DELLA TARI IN ARRIVO

ALATRI, DI FABIO DENUNCIA: AUMENTO DELLA TARI IN ARRIVO

229
CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo: per repliche e segnalazioni infogentecomune@gmail.com

Fabio Di Fabio, consigliere comunale  di minoranza, denuncia la votazione in consiglio comunale per l’aumento della Tari. Prima, sulla stessa falsariga, era intervenuto anche l’ex consigliere comunale Maurizio Maggi. Queste le parole di Fabio Di Fabio:

“E, alla fine, piovve, pur senza tuonare. Non è, però, un fulmine a ciel sereno l’aumento della TARI che famiglie e imprese del territorio stanno, oggi, verificando a proprie spese, dalle bollette recapitate a domicilio.

Il nuovo metodo di calcolo previsto dall’Autorità di regolazione per l’energia, reti ed Ambiente (ARERA) era conosciuto e non evitabile. Ed il costo del servizio, reso con il “porta a porta” è destinato a crescere, scaricandosi sui concittadini utenti.

Però la maggioranza consiliare avrebbe potuto tranquillamente “mitigare” la situazione che si sarebbe creata, prevedendo maggiori agevolazioni e riduzioni delle bollette ed evitando il “salasso” di oggi: avrebbe potuto ma non l’ha fatto!

E non l’ha fatto scientemente, con cognizione di causa, malgrado i suggerimenti pervenuti dalle minoranze (o, forse, proprio a causa di questi….): suggerimenti che sono anche riportati all’interno del processo verbale della delibera di Consiglio comunale n. 33 del 23 maggio 2022.

I suggerimenti erano finalizzati ad utilizzare fondi comunali (ben più capienti rispetto al passato) per mantenere quell’impianto e quelle misure di agevolazioni già adottate e sperimentate dalla precedente amministrazione.

La delibera è stata votata dal Sindaco e dai consiglieri di maggioranza, con il voto contrario dei consiglieri di minoranza e di Borrelli (Iannarilli assente).

Oggi tutti gli alatrensi debbono sapere che la responsabilità dell’aumento della TARI è della giunta Cianfrocca”.