HOMEPAGE CRONACA Calcio e Covid – Vaccinati i calciatori della Nazionale Italiana, Immobile: “Vogliamo...

Calcio e Covid – Vaccinati i calciatori della Nazionale Italiana, Immobile: “Vogliamo dare esempio”

87
CONDIVIDI
Roma - Spallanzanzani. Vaccinazione nazionale di calcio - fotografo: Claudio Guaitoli

Gli Europei si avvicinano e in vista di quest’importante competizione il Governo ha autorizzato la vaccinazione anti-Covid per gli atleti che potrebbero essere convocati da Roberto Mancini. C’è stato il via libera definitivo all’operazione, come annunciato dalla FIGC dopo l’ok arrivato dalla Struttura di supporto commissariale per l’emergenza Covid 19, d’accordo con il Ministero della Salute. “Attesa la rilevanza internazionale rivestita dal Campionato di calcio Uefa Euro 2020, sentita la Figc e concorde il Ministero della Salute, la Struttura di supporto commissariale per l’emergenza Covid 19 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha autorizzato la vaccinazione in priorità dei calciatori facenti parte della delegazione della Nazionale italiana di calcio che prenderà parte a giugno al Campionato Europeo”, si legge in una nota. Sono 28 i calciatori vaccinati tra Roma e Milano, in 11 hanno ricevuto la prima somministrazione di Moderna presso lo Spallanzani: Lazzari, Acerbi, Immobile, Biraghi, Castrovilli, Insigne, Meret, Di Lorenzo, Politano, Spinazzola e Scamacca. Gli altri 17, invece, sono stati vaccinati presso l’IRCCS Humanitas di Rozzano.

Gravina: “Pronti ad affrontare l’Europeo in massima sicurezza”

Allo Spallanzani era presente anche Gabriele Gravina: “Questa è l’occasione per ringraziare il Governo per aver permesso di disputare qui in Italia la fase finale dell’Europeo e perché ci consentirà di far svolgere questo evento con la massima sicurezza, per quanto riguarda gli atleti – le parole del presidente della FIGC – Noi ci preoccuperemo anche della sicurezza per quanto riguarda tutti coloro i quali vorranno vivere l’evento sportivo. Secondo i principi indicati dal Governo, ci posizioniamo a valle delle fasce protette che hanno bisogno di maggiori attenzioni. Oggi 11 atleti vaccinati a Roma, a Milano altri 14-15, solo il numero di giocatori indicati da Mancini che poi sarà ristretto quando dovremo mandare la lista ufficiale della Uefa. Grazie al Governo e alla Uefa, al generale Figliuolo che ha concesso questa opportunità”.

Immobile: “Felici di essere stati da esempio”

Queste, invece, le parole di Ciro Immobile: “Volevo ringraziare a nome di tutti gli ospedali che ci hanno permesso di fare il vaccino, siamo rimasti stupiti dall’organizzazione, siamo felici e orgogliosi di aver fatto questo e di essere d’esempio per tutti. Dobbiamo ribadire che la vaccinazione è importante e arriverà presto a tutti. Ringrazio il Governo e la Figc per questa opportunità”.