HOMEPAGE CRONACA Veroli – Scuole ed uffici Plastic Free, la città ernica al passo...

Veroli – Scuole ed uffici Plastic Free, la città ernica al passo con i tempi

88
CONDIVIDI

Un messaggio chiaro e forte che l’amministrazione comunale lancia ai più giovani ma anche ai cittadini. <Il legislatore sollecita interventi volti ad individuare soluzioni per abolire l’uso delle plastiche monouso –le parole dell’assessore all’Ambiente Emanuele Fiorini- e questa amministrazione vuole dare un segnale concreto di adesione alle iniziative di sensibilizzazione della tematica ambientale, nello specifico dell’utilizzo di plastica. Lo facciamo attraverso attività di natura concreta che diano quasi nell’immediato risposte. Ci proponiamo di intervenire prima di tutto con delle campagne di sensibilizzazioni, partendo proprio dalle scuole che rappresentano il fulcro della società. Riteniamo infatti che i bambini e i ragazzi possano farsi portavoce di messaggi positivi di rispetto dell’ambiente. Ecco perché andremo a dotare tutti gli studenti delle scuole dell’obbligo di borracce in alluminio che sostituiranno la classica bottiglietta di plastica. Andremo poi ad intervenire nelle mense scolastiche attraverso l’opera dell’impresa Sangalli la quale nell’offerta migliorativa del bando ha previsto un progetto dal nome ‘Ecomense’ per la fornitura di lavastoviglie industriale e la fornitura di piatti, posate e bicchieri in materiale riutilizzabile. Nella redazione dei bandi del Comune saranno escluse tutte quelle forniture che non prevedano prodotti biodegradabili o compostabili. Un segnale concreto per sollecitare l’utilizzo di materiali idonei al fine di eliminare completamente l’uso della plastica>. Soddisfatto il consigliere di opposizione Fabrizio Cretaro. <Ho presentato nei giorni scorsi una mozione a firma del Movimento 5 Stelle per l’incentivazione della raccolta differenziata con l’introduzione di meccanismi di tariffazione puntuale per la raccolta del rifiuto solido urbano –ha detto Cretaro- Un tipo di rifiuti che ha anche dei costi alti per lo smaltimento. La giunta ha già introdotto una nuova metodologia per il rifiuto secco e questo pone delle base per la tariffa puntuale, a cui crediamo molto. Più si differenza, meno andranno a pagare i cittadini. Una metodologia che ha portato altrove un aumento delle percentuali di raccolta. Mi auguro che venga presto introdotta anche nel nostro Comune>.