HOMEPAGE CRONACA VEROLI – ROSSI: “INTERVENIRE SUBITO SULLA PIAZZA DI SANTA FRANCESCA”

VEROLI – ROSSI: “INTERVENIRE SUBITO SULLA PIAZZA DI SANTA FRANCESCA”

260
CONDIVIDI

Il miglior modo per dare polpa alla mission con cui ci si è candidati ad amministrare una cittadina? Nessun affondo ‘alto’. Basta chiedere subito la risistemazione del piazzale di una chiesetta che i tuoi concittadini hanno nel cuore. Ricordarsi cioè di quelle motivazioni anche dopo che il voto è stato cassato e che le dinamiche del consenso hanno fatto il loro lavoro. E farlo per mordere il polpaccio dei compagni di governo, stimolandoli a fare qualcosa o a farla ancor meglio. Come Aldo Rossi, che a Veroli ha dato al suo ruolo un’accezione talmente pratica da lasciare indietro ogni conciliabolo teorico; quelli proprio non gli piacciono. In tacca di mira il dinamico consigliere della località di Santa Francesca stavolta ci ha messo la piazzetta antistante la chiesa di quartiere. E lo ha fatto con una accorata nota pubblicata sul suo profilo FB. L’esordio è di quelli suoi, dove scalda solo un po’ i motori prima di pigiare a manetta verso il nocciolo della questione. “E’ arrivato il momento in cui far risaltare il vero motivo per cui mi sono ricandidato. Tra le molteplici problematiche a cui si va incontro nel corso di questa legislatura quinquennale c’è anche la questione della piazzetta antistante la nostra chiesa. E’ un argomento – prosegue Rossi – di cui avevo parlato soltanto a qualcuno tra gli amici, tra cui il nostro parroco Don Jacques”. Ma Rossi alle parole attribuisce il ruolo importante di spiegare, ma non quello decisivo di risolvere, e perciò affonda sul concreto. “Ormai, la piazzetta ha seriamente bisogno di manutenzione”. E acclude le foto scattate da lui stesso. Poi spiega: “Ci sono buche che possono essere molto pericolose per i nostri anziani e per i nostri cittadini meno fortunati. I sassi sono ormai diventati lisci”. Pericolosi cioè per chiunque porti bastoni, stampelle o… tacchi alti. Ecco perché Rossi, che in quanto a pungolo ha il dono di parlare come un consigliere di opposizione anche quando sta in una maggioranza blindata come quella in carica, ha deciso e lo comunica. “Chiederò al nostro Sindaco Simone Cretaro, all’assessore Augusto Simonelli e all’intera amministrazione un immediato intervento. Sono sicuro che il Sindaco prenderà a cuore questo nostro disagio e interverrà in tempi brevi affinché sia tutto risolto”. E se Aldo Rossi ha qualcosa in mente, chiunque a Veroli sia in possesso delle facoltà per togliergli quel rovello si sente subito come le rane di Galvani.

Monia Lauroni