HOMEPAGE NAZIONALI Roma, mistero sul suicidio del professor Lo Coco

Roma, mistero sul suicidio del professor Lo Coco

432
CONDIVIDI

L’allievo geniale del professor Franco Mandelli, che ha rivoluzionato la cura della leucemia fulminante senza chemioterapia. Francesco Lo Coco (in foto) era questo e molto altro: ha curato e dato speranza a moltissimi pazienti affetti da leucemie e linfomi, ottenendo successi professionali e riconoscimenti internazionali.

Ma ieri alle 14.30 si è tolto la vita gettandosi nel Tevere dal Ponte della Musica. Stava pranzando al ristorante Cucurucù in un tavolino all’aperto con amici, forse allievi e colleghi. Ad un certo punto si è alzato con una scusa e non è più tornato. Solo dopo una ventina di minuti i commensali, preoccupati, hanno chiesto al ristoratore sue notizie ed è arrivata alle loro orecchie l’incredibile e terrificante risposta.

Il professor Lo Coco, ordinario di ematologia all’Università Tor Vergata, non ha dato nessun segno premonitore dell’insano gesto, non una parola ai familiari, non un’alterazione del comportamento. Ed ecco che nasce il dubbio negli investigatori. Il mistero: cosa e perchè ha portato uno scienziato di fama mondiale a suicidarsi?

Aveva 63 anni.

Patrizio Minnucci