HOMEPAGE CRONACA LA SICUREZZA STRADALE NELLA PROVINCIA DI FROSINONE PER L’ANNO 2018

LA SICUREZZA STRADALE NELLA PROVINCIA DI FROSINONE PER L’ANNO 2018

117
CONDIVIDI

Tempo di bilanci anche per la Polizia #Stradale di Frosinone che nel 2018 ha messo in campo 4434 pattuglie di vigilanza sul tratto autostradale di propria competenza dell’A/1, Caianello – Colleferro e 2488 sulla viabilità ordinaria oltre all’impiego di 576 pattuglie per altri servizi di Polizia Giudiziaria ed Infortunistica in A/1 e 458 sulle altre arterie.
Il lavoro costante ha permesso la contestazione complessiva di 18660 infrazioni al #codicedellastrada, il ritiro di 411 patenti di guida e di 464 carte di circolazione, mentre i punti complessivamente decurtati sono stati 26745.
Rispetto al 2017 si è rilevato un aumento del numero complessivo degli incidenti con feriti, 658 rispetto all’anno precedente (578) ed un lieve aumento delle persone ferite, 388 invece di 368.
Ugualmente si è rilevato un incremento dei sinistri con conseguenze mortali: 15 eventi con 19 decessi, rispetto agli 11 incidenti con 13 persone decedute nell’anno precedente.
Particolare importanza è stata data ai servizi di contrasto della guida sotto l’effetto di #alcool e di sostanze #stupefacenti, che hanno visto impegnati unitamente al personale della Polizia Stradale il medico e personale sanitario della locale #Questura. I conducenti controllati con etilometri, alcool test e drug test sono stati rispettivamente 6667 e 1255 di cui 150 sanzionati. Nello specifico 142 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 31 denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
In attuazione al protocollo d’intesa tra #Ministro dell’#Interno e Ministro delle #Infrastrutture e dei #Trasporti del luglio 2009, anche nel 2018 la Polstrada nella provincia di Frosinone ha potenziato i controlli dell’autotrasporto professionale, nel settore nazionale ed internazionale di trasporto di cose e di persone, nel settore del trasporto di animali vivi e di sostanze alimentari, nei trasporti eccezionali, controllando 19560 veicoli pesanti e contestando 5405 infrazioni, ritirando 145 patenti e 48 carte di circolazione. Le infrazioni maggiormente rilevate hanno riguardato gli aspetti attinenti al veicolo ed alla documentazione nonché all’equipaggiamento di sicurezza dei conducenti.
Particolare attenzione è stata dedicata, altresì, ai controlli del trasporto degli studenti in occasione di gite e viaggi di istruzione. In particolare nella provincia sono stati controllati 515 pullman e sono state contestate 303 infrazioni al C.d.S..
Per tutto l’anno 2018, in attuazione di dispositivi mirati pianificati mensilmente a livello nazionale, sono stati effettuati 73 specifici controlli, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, per il contrasto a condotte di guida pericolose. Al riguardo, sono stati eseguiti posti di #controllo ed effettuati 1601 contesti per il mancato uso delle cinture sicurezza e sistemi di ritenuta, 548 per assenza della copertura assicurativa obbligatoria, e 1052 per l’uso vietato dei telefoni cellulari durante la guida.
Sono stati effettuati 65 controlli amministrativi alle attività commerciali connesse ai cicli di vita dei veicoli, controllati 507 veicoli ed effettuata la contestazione di 9 sanzioni amministrative ed 1 sequestro penale.
Nell’ambito della specifica attività di contrasto al traffico illecito di veicoli, #frode #assicurativa, prioritaria competenza della squadre di Polizia Giudiziaria oltre alle fattispecie di riferimento, nell’anno sono state arrestate 5 persone e altre 39 sono state denunciate in stato di libertà.
Come ogni anno, anche nel 2018, è stata dedicata una particolare attenzione alla prevenzione attraverso un costante impegno nelle scuole con campagne di sicurezza stradale tra cui #Icaro, che hanno visto la partecipazione di donne e uomini della Polizia Stradale che hanno coinvolto nell’#educazionestradale oltre un migliaio di studenti di tutte le fasce d’età, compresi i bambini delle #scuole primarie di numerosi centri della nostra provincia.

Frosinone, 10 gennaio 2019