HOMEPAGE CRONACA Frosinone – Piazza Garibaldi piena per la manifestazione delle Sardine

Frosinone – Piazza Garibaldi piena per la manifestazione delle Sardine

281
CONDIVIDI

E’ una piazza colma quella che ieri ha accolto il movimento apartitico delle Sardine. Oltre ai giovani che, dall’onda lunga partita da Bologna, riportano lo slogan simbolo del movimento “La Ciociaria non si lega”, anche i meno giovani e presenze insospettabili, come quelle di Biagio Cacciola, professore da sempre schierato a destra, e di Maurizio Federico, già PCI e Rifondazione comunista.

I due, intercettati, hanno detto che da sempre, anche se da posizioni opposte, sono attratti dai movimenti giovanili e che la destra e la sinistra sono frutto ormai della scellerata politica trumpista. Anche a Cacciola dunque non piace Salvini.

I giovani hanno scandito dal palco gli articoli della prima parte della Costituzione italiana, alla quale si rifanno senza se e senza ma. Hanno affrontato il problema dell’odio politico che imperversa e che va fermato prima che si trasformi in qualcosa di più pericoloso. L’unica bandiera presente è stata quella europea; l’Ue in questo momento non sarebbe d’intralcio, secondo le Sardine, alle politiche sociali e dell’uguaglianza. Il vero pericolo è il sovranismo e l’odio propagato dalla Lega di Salvini, insistono i manifestanti, e per arginarlo indicano la via dell’amore e della fratellanza, dell’accoglienza, e della parità tra uomini e donne sul lavoro e in società.

L’incontro è terminato sulle note di Bella Ciao.

Patrizio Minnucci