HOMEPAGE CRONACA Frosinone – Migranti al lavoro gratuito per il Comune

Frosinone – Migranti al lavoro gratuito per il Comune

267
CONDIVIDI

Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, lo aveva dichiarato pochi giorni fa: “L’assistenza in favore dei richiedenti asilo non può
prescindere dalla formazione obbligatoria e dalle attività, magari di rilevanza sociale, che queste persone possono e devono compiere come
atto di riconoscimento nei confronti della comunità che li ospita, soprattutto per evitare di alimentare polveriere sociali e
relazionali”. Alle parole sono seguiti i fatti, dal momento che la giunta Ottaviani, nell’ultima seduta settimanale, ha approvato un provvedimento che permetterà all’Ente di sottoscrivere protocolli di intesa volti a realizzare percorsi finalizzati a superare la condizione di passività dei migranti ospitati nel territorio comunale, attraverso l’individuazione di attività di volontariato di pubblica utilità,
svolte a favore della cittadinanza. La misura in oggetto si prefigge, dunque, di assicurare a richiedenti e titolari di protezione
internazionale ed umanitaria, ospiti del progetto SPRAR, maggiori prospettive di integrazione nel tessuto sociale, attraverso il
coordinamento dell’assessorato diretto dall’ass. Massimiliano Tagliaferri. Le attività saranno svolte esclusivamente su base
volontaria e gratuita e verranno intraprese, unicamente, al fine di raggiungere uno scopo sociale e non lucrativo. Le persone che
aderiranno ai progetti (tramite una associazione o un’organizzazione di volontariato) usufruiranno di copertura assicurativa e di idonea
formazione.