HOMEPAGE APPUNTAMENTI Frosinone – La Pagella d’oro: la premiazione

Frosinone – La Pagella d’oro: la premiazione

767
CONDIVIDI

Si è tenuta nel pomeriggio di sabato, all’auditorium “Colapietro”, la ventesima edizione della Pagella d’oro. L’iniziativa, che vede protagonisti gli alunni che frequentano gli istituti del capoluogo che hanno riportato i voti e i giudizi più alti, è stata organizzata dal comune di Frosinone, assessorato alla Pubblica istruzione, e dal comitato del quartiere “Amici della Pescara”. Sul palco dell’auditorium sono saliti i 18 ragazzi che più si sono distinti, a conclusione del ciclo di studi delle elementari o delle medie, nel corso dell’anno scolastico 2016-2017: Sofia Altobelli (“La Rinascita”), Gabriele Brogi (“Ignazio De Luca”), Demetra Canali (Madonna della Neve), Daniela Campioni (“Ignazio De Luca”), Martina Di Maulo (“Aldo Moro”), Elena D’Onza (Campo Coni), Simone Ferrieri (“Aldo Moro”), Angelica Fulco (Frosinone III), Andrea Ferraiuolo (Cavoni), Arianna Marcoccia (“Giovanni XXIII”), Norberto Misercola (“Beata Maria De Mattias”), Andrea Paris (“Beata Maria De Mattias”), Martina Roffi Isabelli (“Pietrobono”), Emiliano Savo (“Lago Maggiore”), Riccardo Scaccia (“Frosinone III”), Piergiorgio Scaccia (Campo Coni). Tra loro, le due “pagelle d’oro”, Sara Colapietro (“Maiuri”) e Francesco Papetti (“Pietrobono”). Hanno consegnato  loro il diploma di merito, unitamente a un buono offerto dalla libreria Ubik Frosinone e a una tessera valida per l’ingresso gratuito al cinema Nestor offerta dal Comune, il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, l’assessore alla Pubblica istruzione, Valentina Sementilli, il presidente del comitato “Amici della Pescara”, il segretario dell’associazione, Bruno Carnevali e i consiglieri Massimo Calicchia e Daniele Riggi. “Premiare il merito – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – significa premiare la costanza, il sacrificio nella cultura e nella formazione, elementi essenziali per la crescita culturale di un Paese e della relativa classe dirigente. Questo evento, realizzato in collaborazione con l’associazione Amici della Pescara, rappresenta ormai un appuntamento tradizionale per le scuole della nostra città ed anche l’occasione giusta per ringraziare i docenti, i dirigenti scolastici e le famiglie che, quotidianamente rinnovano il proprio impegno, a beneficio di tutti gli studenti del capoluogo”.