HOMEPAGE APPUNTAMENTI Festival Sanremo 2020 – Seconda serata con lo show dei Ricchi e...

Festival Sanremo 2020 – Seconda serata con lo show dei Ricchi e Poveri

136
CONDIVIDI

Ci ha tenuto svegli (più o meno tutti) fino all’1.43. Il bravo ragazzo Amadeus colpisce ancora. La seconda puntata del Festival di Sanremo fa il botto e supera ancora una volta il Sanremo dello scorso anno registrando il miglior share dal 1995. Per trovare una media migliore di una seconda serata del Festival bisogna tornare a quello del  1995 condotto da Pippo Baudo.

Pur scontando un calo fisiologico in valori assoluti rispetto alla prima serata (che aveva fatto segnare in media 10 milioni 58mila spettatori), la seconda serata del festival – durata fino all1.43 – cresce di un punto di share (al debutto 52.2%). La prima parte (21.35-23.54) ha avuto 12 milioni 841mila con il 52.5% di share; la seconda (23.58-1.43) 5 milioni 451mila con il 56.1%. Un anno fa la prima parte della seconda serata del festival di Claudio Baglioni aveva ottenuto 10 milioni 959mila spettatori con il 46.4%; la seconda 5 milioni 260 mila con il 52%.

La seconda serata regala momenti toccanti Paolo Palumbo, 22 enne malato di Sla, porta un messaggio che arriva dritto al cuore. Fiorello che entra vestito da Maria De Filippi (e lei chiama in diretta) e poi gioca con il tennista numero uno al mondo Djokovic come faremmo noi nei campetti sotto casa. Si balla con il karaoke dei Ricchi e Poveri.

L’orario però quello no, è devastante. Si va avanti fino a notte fonda. Tanto che sui social vola l’hashtag #fiorellostattezzitto, lanciato scherzosamente da Tiziano Ferro sul palco. «Ama è l’una, vogliamo fà qualcosa domani?», ha detto il cantante verso la fine della serata, aggiungendo con una battuta: «hashtag Fiorello statte zitto». Una boutade diventata subito di tendenza di Twitter, con tanti utenti che ne hanno approfittato per ironizzare sui tempi lunghi della serata di ieri. «Tiziano Ferro uno di noi che dà voce alla nostra stanchezza», «Tiziano portavoce di tutte le nostre richieste», «Tiziano voce del popolo, io non arrivo a mezzanotte». Qualcuno prende la battuta sul serio, criticando l«»extra celebrativo« del festival, altri difendono Fiore: »Non smettere mai di divertire! Non smettere di parlare, a te è concesso anche all’1 di notte. Fiorello, Showman assoluto».

Fonte: messaggero.it