HOMEPAGE CRONACA CORONAVIRUS – D’AMATO, ‘OGGI 12 CASI E DUE DECESSI NEL LAZIO. NUOVI...

CORONAVIRUS – D’AMATO, ‘OGGI 12 CASI E DUE DECESSI NEL LAZIO. NUOVI CASI NELLE PROVINCE DIMOSTRANO CHE VIRUS E’ ANCORA IN CIRCOLAZIONE”

277
CONDIVIDI

#CORONAVIRUS: D’AMATO, ‘OGGI REGISTRIAMO 12 CASI E DUE DECESSI, ZERO CASI DA FOCOLAI E DIMINUISCONO I CASI A ROMA CITTA (3), NUOVI CASI NELLE PROVINCE DIMOSTRANO CHE VIRUS E’ ANCORA IN CIRCOLAZIONE, DIMINUISCE ANCHE ETA’’

***ASL LATINA: 4 CASI CON 3 LINK DISTINTI TRA LORO: DUE CASI DA LINK FAMILIARE, UNA DONNA RIENTRATA DAL BRASILE E UN CASO ASINTOMATICO RISULTATO POSITIVO A SCREENING PRE DONAZIONE DEL SANGUE, AVVIATE LE INDAGINI EPIDEMIOLOGICHE;
ASL ROMA 5: 4 CASI COLLEGABILI TRA LORO AVVIATA INDAGINE EPIDEMIOLOGICA;

***ASL DI VITERBO: UN CASO POSITIVO AL TAMPONE IN FASE DI PRE-OSPEDALIZZAZIONE;

***CENTRO COVID BAMBINO GESU’: PRIMO GIORNO COVID FREE DOPO TRE MESI, IERI DIMESSO ULTIMO NUCLEO FAMILIARE;

Oggi registriamo un dato di 12 casi positivi e due decessi. Sono in diminuzione i casi a Roma città che registra 3 casi, mentre non si registrano nuovi casi dai focolai del San Raffaele Pisana e dell’Istituto religioso Teresianum. Questi nuovi casi nelle province dimostrano che il virus è ancora in circolazione e che non bisogna assolutamente abbassare la guardia. In questi ultimi casi si ravvisa anche una diminuzione dell’età dei positivi che coinvolge anche giovani. Quattro nuovi casi provengono dalla Asl di Latina e riguardano 3 link distinti tra loro: due casi derivano da un link familiare, un caso è una donna rientrata dal Brasile e sono state attivate le procedure di contact tracing internazionale, l’ultimo caso asintomatico è stato individuato grazie allo screening precedente alla donazione del sangue. Nella Asl di Viterbo un caso è risultato positivo al tampone in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 5 sono 4 i nuovi casi collegati tra loro ed è in corso l’indagine epidemiologica. Oggi dopo tre mesi è il primo giorno COVID free presso il Centro Covid di Palidoro dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù. Ieri è stato dimesso l’ultimo nucleo familiare. Da inizio emergenza sono stati ricoverati oltre 60 minori e 30 genitori, a fronte di più di 4.000 sospetti gestiti. Il Centro prosegue nella sua attività e rimane a disposizione come Hub pediatrico regionale per l’emergenza coronavirus.
Crescono i guariti che nelle ultime 24h sono stati 17 raggiungendo un totale complessivo di 6.354 e so