HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Frosinone, Blanchard ricorda: “Il gol alla Juve l’apice della mia...

Calcio – Frosinone, Blanchard ricorda: “Il gol alla Juve l’apice della mia carriera”

84
CONDIVIDI
Leonardo Blanchard è uno di quei calciatori che è ha scalato la piramide del calcio italiano partendo dal basso: Serie D, C2, C1, B e Serie A. Protagonista di un doppio salto in alto col Frosinone, segna nel massimo campionato tre reti, una di esse epica allo Juventus Stadium, regalando ai ciociari una notte magica: 1-1 al 92′. Da quel 23 settembre 2015 passano poco meno di tre alla scelta, a 30 anni, di appendere gli scarpini al chiodo. Ai microfoni di Tuttomercatoweb racconta la sua storia:
Leonardo Blanchard, di cosa ti occupi oggi?
“In questo momento mi occupo dell’attività familiare consiste nell’abbigliamento. Abbiamo un negozio di vestiti e gestiamo questi negozi. Un negozio da uomo e uno di bigiotteria da donna. Quello da uomo ha nei vestiti da cerimonia classici il fiore all’occhiello”.
Andando con ordine: dopo una lunga gavetta conquisti la promozione in Serie A col Frosinone e ti togli anche lo sfizio di segnare un gol decisivo a Torino contro la Juventus
“Fu l’apice della mia carriera. Ho fatto anche piuttosto bene in quella stagione, ma nel 2016 retrocedemmo e passai in estate al Carpi, da lì una serie di vicissitudini capitate non solo a me ma anche ad altri ex giocatori passati di lì”.