HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Frosinone, Baroni: “Viviani, Gori e Chibsah out. In porta Bardi,...

Calcio – Frosinone, Baroni: “Viviani, Gori e Chibsah out. In porta Bardi, Paganini da valutare”

99
CONDIVIDI

“Viviani ha fatto allenamento solo ieri, non è convocabile”. Marco Baroniparte dalle condizioni del suo Frosinone, alla vigilia della gara contro l’Udinese. Ecco la conferenza stampa, riportata da tuttofrosinone.com: “Gori e Chibsah sono out mentre Paganini speriamo di recuperarlo”.

Formazione?
“Sto facendo alcune valutazioni, dal punto di vista degli uomini e non tatticamente. Abbiamo bisogno di centimetri, giocheremo in casa e dunque vogliamo fare bene”.

Novità?
“Sto valutando alcune situazioni, rispetto alla partita di domenica giocherà Bardi. Sto valutando un cambio a centrocampo e poi se c’è Paganini o meno influirà nella formazione. Molto dipende da Paganini a centrocampo, Sammarco sarà in campo sicuro. Anche in avanti ho dei dubbi perché dobbiamo essere pericolosi per indirizzare la gara come vogliamo”.

Cosa servirà?
“Sicuramente l’Udinese ci è superiore in fisicità cioè per centimetri. Sulla corsa non credo perché ultimamente stiamo correndo sempre più dei nostri avversari. Dico che è una partita importante perché giochiamo davanti ai nostri tifosi e dunque bisognerà fare una prestazione importante”.

Dionisi?
“Ogni settimana che passa sta sempre meglio, ovviamente sarà della partita, può essere un cambio ma devo valutare. La soluzione Ciano dietro due punte la sto valutando ma senza cambiare molto del nostro atteggiamento”.

Zampano o Ghiglione?
“Nel caso Paganini non ce la faccia, giocherà Zampano”.

In difesa?
“Brighenti e Ariaudo giocheranno certamente”.

Obiettivo fino a fine stagione?
“Dobbiamo fare più punti possibili da qui alla fine. È chiaro che devo fare delle valutazioni e tra queste c’è anche da quanto non gioca un calciatore. Krajnc e Trotta si sono sempre allenati bene e li valuto come tutti gli altri”.

Incontro con la società?
“Noi fino al 26 maggio penseremo solo a questo campionato e dobbiamo giocarci queste tre partite. Inconsciamente può esserci una flessione ma dobbiamo combatterla. La voglia di riscatto in me cresce ogni giorno ma ci sarà tempo e modo per fare tutte queste valutazioni. Voglio per adesso che restiamo concentrati e non lasciano niente di intentato”.