HOMEPAGE PRIMO PIANO Calcio – Frosinone, Baroni: “Empoli gara da dentro o fuori. Dobbiamo vincere”

Calcio – Frosinone, Baroni: “Empoli gara da dentro o fuori. Dobbiamo vincere”

115
CONDIVIDI
Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 12/12/2018 Plzen (CZ) Sport Calcio Viktoria Plzen - Roma Champions League 2018/2019 - Doosan Arena Nella foto: Marco Baroni Photo Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 12/12/2018 Plzen (CZ) Sport Soccer Viktoria Plzen - Roma Champions League 2018/2019 2018/2019 - Doosan Arena In the pic: Marco Baroni

Marco Baroni, tecnico del Frosinone, ha parlato in conferenza stampa dopo il 2-1 subito in casa contro il Torino: “Se guardiamo il primo tempo la squadra è stata perfetta, nettamente superiore al Torino rimanendo equilibrata, concedendo pochissimo e riuscendo anche a creare diverse occasioni pericolose. Nella ripresa abbiamo pagato quanto di buono fatto nel primo tempo subendo la forza e la qualità del Torino. Siamo andati in difficoltà proprio nel ripartire e nell’essere pericolosi. Empoli ultima spiaggia? Sicuramente con un pareggio lo spirito sarebbe stato diverso ma comunque non avrebbe cambiato l’interpretazione della partita perché saremmo andati a cercare la vittoria, adesso ancor di più. Quattro attaccanti mossa della disperazione? No, ho inserito Trotta per cercare di dare maggiore peso all’attacco e creare più pericoli nell’area del Torino. Arginare questi giocatori è difficile. L’atteggiamento della prima frazione di gioco è stato ottimo ma poi nella ripresa abbiamo sofferto maggiormente abbassandoci troppo e subendo i loro attacchi. Potevamo far meglio in occasione del primo gol di Belotti. Dispiace molto per come è finita la partita perché eravamo stati bravi a giocare la partita come l’avevamo programmata. Beghetto e Ariaudo poco utilizzati? Quando si preparano queste partite bisogna valutare tanti aspetti come l’aspetto fisico e non solo quello tecnico. Il Torino è una squadra molto fisica. Ariaudo è tornato da due settimane dopo l’infortunio ed ho preferito dare continuità a Salamon che è in un buon momento di forma. Sconfitta pesante in chiave salvezza? Le sconfitte sono tutte pesanti a prescindere dall’avversario. Con la Roma è stata una grande mazzata ma poi a Genova abbiamo fatto una gara pazzesca. Dobbiamo preparare la gara con l’Empoli, che per me è da dentro o fuori, per provare a vincere. Se avessi potuto fare cambi sugli esterni per sfruttare il contropiede? In fase di ripartenza Paganini ha fatto molto bene pur avendo un avversario difficile come Ansaldi. La differenza sta nell’atteggiamento: nel primo tempo eravamo aggressivi e propositivi ed il Frosinone non può non esserlo sempre”.