HOMEPAGE POLITICA Alatri –  L’Asilo nido riaprirà regolarmente il 1° settembre

Alatri –  L’Asilo nido riaprirà regolarmente il 1° settembre

695
CONDIVIDI

Riceviamo una nota dal Vice sindaco e Assessore ai Servizi sociali e Politiche per la famiglia Fabio Di Fabio e pubblichiamo.

“Il servizio di asilo nido riaprirà regolarmente il 1° settembre, come deliberato dalla giunta comunale.

Questa è la premessa fondamentale di ogni ulteriore considerazione, a scanso di ogni equivoco e falsa informazione; infatti, contrariamente a ciò che è stato, da varie parti, dichiarato, il nido non chiuderà; spesso a parlare sono proprio quelle persone che negli anni addietro volevano davvero la chiusura del servizio, come ad il consigliere Pavia  che, con le sue posizioni pretestuose, pensa ancora di poter prendere in giro sia le operatrici del nido che i nostri concittadini.

Tutti ricorderanno bene quando Pavia, da assessore, insieme alla giunta di cui faceva parte, aveva “azzerato” il servizio, avendo eliminato dal bilancio gli stanziamenti necessari. Noi lo abbiamo riavviato, rifinanziandolo e rispettando le nostre promesse. E, ancora oggi, dopo sette anni, stiamo lavorando solo per mantenere il nido a vantaggio delle famiglie di Alatri.

La diversa modalità di gestione, individuata dal Consiglio comunale, garantirà, infatti, la stessa alta qualità del servizio che i bambini ed i loro genitori sono stati abituati a trovare, grazie alla professionalità delle operatrici e del soggetto gestore. Vorrei evidenziare, poi, che gli atti di gara sono stati già lavorati dagli uffici e sono in visione alla Stazione unica appaltante provinciale: e vorrei rimarcare, a questo punto, la celerità e l’efficienza del responsabile di settore rispetto ai tempi sia degli indirizzi politici forniti che della disponibilità delle risorse finanziarie.

Il servizio, oltre alla indiscussa qualità da tutti riconosciuta, sarà offerto a condizioni sicuramente competitive affinché lo stesso possa essere scelto dal maggior numero di famiglie. Inoltre, rimanendo un servizio pubblico, il nido comunale è, di fatto, accreditato perché tutta le famiglie utenti possano usufruire del bonus di € 90 circa mensili, messo a disposizione dallo Stato, tramite l’INPS e finalizzato a ridurre il costo della retta.  

Come deliberato dal Consiglio comunale, il futuro concessionario potrà utilizzare per il servizio di asilo nido entrambe le attuali strutture di Alatri (Via Martiri Ungheresi) e Tecchiena ma potrebbe anche optare per una sola delle due strutture, riservando l’altra ad attività complementari, pur sempre destinate al mondo dell’infanzia: opportunità questa che potrebbe ulteriormente garantire le lavoratrici. In tal caso, però, gli uffici stanno approntando un meccanismo volto ad un’ulteriore riduzione delle rette.

Il Consiglio comunale, poi, ha deliberato di prevedere, negli atti di gara, la clausola di salvaguardia per le operatrici attualmente in servizio. Se gli utenti si confermeranno nei numeri ormai consolidati negli anni, il livello occupazionale generale potrà essere sostanzialmente garantito.

E’ il momento, questo, in cui tutti (amministratori, di maggioranza e di minoranza, uffici, operatrici, famiglie utenti ed anche quelle che non lo sono più ma conservano un buon ricordo, giornalisti, ecc.) sono chiamati a credere nel futuro del servizio, promuovendolo fattivamente sul territorio e presentandone le opportunità e l’alto rapporto qualità/prezzo”.

Fabio Di Fabio – Assessore ai Servizi sociali e Politiche per la famiglia