HOMEPAGE CRONACA Alatri – Omicidio Morganti: interrogati i buttafuori del Miro. Cellulari sotto sequestro

Alatri – Omicidio Morganti: interrogati i buttafuori del Miro. Cellulari sotto sequestro

1
CONDIVIDI

Gli addetti alla sicurezza hanno fornito differenti ricostruzioni della vicenda, rispetto a quanto dichiarato dalle persone sentite. E anche in contraddizione tra loro.

Gli inquirenti sono davvero convinti che i buttafuori del Miro hanno avuto un ruolo attivo nel pestaggio di Emanuele. Fino a colpirlo con un manganello che gli avrebbe provocato le lesioni mortali. Uno sfollagente che qualcuno avrebbe fatto sparire subito dopo e al quale i carabinieri danno ancora la caccia. I quattro, comunque, non ci stanno a passare per assassini. Lo hanno ripetuto fino a perdere il fiato. Ritengono che il capo di imputazione, che da rissa si è tramutato in omicidio volontario, è un addebito che non li dovrebbe riguardare. Tanto che si sono sempre difesi affermando che con l’aggressione mortale non hanno nulla a che fare. Eppure, c’è chi sostiene di averli visti picchiare a sangue, e a più riprese, il ventenne di Tecchiena.

«La discrepanza delle loro dichiarazioni – secondo il pm Misiti – è verosimilmente da individuare nel tentativo mal riuscito di minimizzare le proprie responsabilità in una situazione in cui, essendo loro sfuggito di mano il corso degli eventi, hanno fattivamente partecipato alla rissa».

Fonte: ciociariaoggi.it